- L'opera distruttiva, esplicata dagli eserciti angloamericani, con i loro bombardamenti aerei e navali, nell'intento di ridurre al minimo l'efficienza dei porti italiani è stata di una gravità eccezionale. In Italia è stata attuata, nel dopo guerra, una legislazione profondamente innovatrice. ), specialmente adatta per paraggi poco o mediamente esposti, disponendo i massi, sia a strati sovrapposti con giunti sfalsati, messi in opera mediante pontoni a biga o gru galleggianti (antemurale di Napoli - fig. ; ma mentre sono dominanti i venti da ENE., sono dominanti i mari da SE. Per la stessa ragione, in parte, e in parte per l'agitazione che i venti possono in qualche caso generare entro gli stessi specchi portuali interni, molestando od ostacolando le operazioni commerciali, può essere necessario adattare al locale regime dei venti anche la disposizione delle opere interne. Vasco Núñez de Balboa Spagna 1513 Esplorò l'istmo di Panama e diede il nome all'oceano Pacifico. Eventualmente può anche riuscir conveniente l'utilizzare cassoni mobili o sospesi, localmente disponibili (Genova, Livorno, Napoli, Palermo, Venezia), cassoni, questi che non si prestano, però, se non per affondamenti nel terreno assai limitati. Questo è un elenco dei porti degli Stati Uniti d'America, classificati per tonnellaggio di merci.Per maggiori informazioni (Geografiche, link al sito web ufficiale, etc.) - È uno spazio di mare più o meno ampio e protetto, dove le navi possono accedere con ogni tempo e sostare in tutta sicurezza, sia per trovare ricovero durante le tempeste o per effettuare urgenti riparazioni di avarie sofferte, sia per compiere le operazioni commerciali inerenti allo svolgimento dei traffici marittimi. Generalmente però non è che da una porzione di questo settore che provengono i venti e i mari più forti; onde a tale porzione si dà il nome di settore di traversia principale, o di massima traversia, per distinguerlo dalla rimanente parte, che delimita la cosiddetta traversia secondaria. Sulle coste italiane è il maestrale che regolarmente s'alza qualche ora prima del mezzogiorno, per non cadere che verso sera. Tale determinazione, quando si tratti di profondità limitate, può farsi in via approssimativa mediante l'infissione di pali d'assaggio, deducendo dal rifiuto la resistenza, attraverso le varie formule pratiche. b) Gestione municipale. Più antico di questi è, come si è già detto, il porto di Pozzuoli: esso è particolarmente famoso per il molo, lungo m. 372, che lo proteggeva dalla parte di mezzogiorno, e che poggiava su una fila di archi: l'ornavano due archi di trionfo, colonne onorarie ed altri edifici, e costituiva per la città una specie di passeggiata monumentale. I massi, che misurano, in genere, da 10 a 15 m. di lunghezza, vengono formati sul posto stesso del loro affondamento, sopra un anello di base munito di tagliente, mediante la sovrapposizione di successivi anelli di calcestruzzo costruiti fuor di opera, e con la progressiva elevazione in luogo della muratura, sia di pietrame, sia di calcestruzzo. Le rade si dicono protette quando sono riparate da tutte le direzioni, come gli estuarî dei fiumi, e come le rade artificiali dianzi citate: si chiamano invece foranee, quando non offrono che un limitato riparo da talune direzioni (in Italia le rade di Vado, di Santo Stefano, di Gaeta, di Siracusa, di Manfredonia, di Tremiti, ecc.). Portamateriale in fettuccia da fissare sull’anello interno di un sacco per meglio organizzare il materiale.... Portamateriale Porto – AriaTerra +393473237734 Disposizioni speciali si esigono per i magazzini destinati al deposito di particolari merci affluenti ai porti in quantità ingenti, o a carichi completi, e che per la loro natura richiedono speciali dispositivi per l'introduzione, l'immagazzinamento e l'estrazione, come i magazzini a silo per grani, semi oleosi e sali; i magazzini frigoriferi per carni e altre vettovaglie congelate; i depositi di olî minerali e vegetali, ecc. 0. I porti interni possono, alla loro volta, essere stabiliti: entro lagune o paludi marine (Venezia, Porto Corsini, ecc. Vuoi approfondire Grammatica per le medie con un Tutor esperto. È questa la disposizione che meglio comporta l'applicazione della formula già indicata per la determinazione del potere riduttore, nei limiti d'attendibilità ivi indicati. In totale, esclusi i magazzini di deposito e i parchi ferroviarî, occorre nei grandi porti una larghezza di m. 60 ÷ 100 per le calate di riva e di 120 ÷ 200 per gli sporgenti. Dou's father, Douwe Jansz, owned a successful glass engraving workshop in Leiden. Ciò è reso possibile anche dal fatto che tali navi sono adibite quasi esclusivamente al trasporto di posta e passeggeri, onde le operazioni commerciali si riducono all'imbarco e allo sbarco di questi, che si compie in ogni caso con rapidità, e quali che siano le condizioni della marea, senza bisogno di grandi mezzi. Nel porto di New York, ad esempio, accanto alla Port Authority, esistono una Commission of docks, municipale: un captain of the port, statale: un Harbour supervisor dipendente dal Ministero della guerra, mentre il servizio di pilotaggio dipende dai Boards of Commissions degli stati di New York e di New Jersey. Traiano attuò pertanto l'idea di creare un secondo ampio bacino, interamente scavato nel terreno, retrostante ma indipendente dal primo: ad esso infatti si accedeva da un nuovo braccio della fossa, allungata e in parte modificata da Traiano, di cui poi mantenne il nome (fossa Traiana). Le disposizioni più comuni sono: lunghezza non maggiore generalmente di 100 ÷ 150 m., altezza dei varî piani sopra terra 4-6 m., e più, se si deve far posto ad apparecchi meccanici sospesi per la manipolazione e la sistemazione delle merci; altezza degli scantinati m. 3; solai calcolati per sovraccarichi non minori di 2,5 t./mq. - I lavori di riparazione e di ricostruzione dei nostri p. marittimi danneggiati durante la seconda Guerra mondiale sono stati ultimati entro il 1960. Esso è sostituito nel sec. 3. Esso viene sistemato nello specchio d'acqua fra la lingua di terra dove sorge la città e l'antistante Isola di Faro. Per un punto O (fig.1), situato sul contorno di un'insenatura MON, i venti capaci di sollevare le più forti agitazioni sono generalmente quelli spiranti dal largo entro il settore MON. Si premetta che il regime dell'associazione aveva messo radici, da tempo, nei porti italiani ed esteri. In caso di sommersione nelle acque di un porto, di una nave o di altro galleggiante, il ricupero deve essere eseguito entro un termine assegnato dall'autorità marittima: trascorso inutilmente questo termine, la proprietà della nave passa allo stato, che provvede all'estrazione direttamente, salvo l'eventuale addebito all'antico proprietario delle spese eccedenti il valore degli oggetti ricuperati (cod. g) Servizio di disciplina del lavoro. In generale, e sempre che si disponga di massi di sufficiente grossezza per il rivestimento della scarpata, conviene assegnare pendenze da 1/2,5 a 1/3 fuori d'acqua, da 1/1,5 a 1/2 entro acqua sino a profondità di 5 a 10 m., secondo la minore o maggiore violenza del mare, e a 45° al disotto. —dispositivi di protezione individuale per personale medico e infermieristico. Una serie di merci (quelle, specialmente, pesanti e ingombranti: le cosiddette "rinfuse") affluiscono nel porto per subire trasformazioni industriali nelle vicinanze ed essere poi rispedite sotto forma di articoli finiti. - Elementi essenziali per lo studio del progetto di un porto sono: da un lato, le caratteristiche quantitative e qualitative del traffico che si può prevedere per il porto stesso; dall'altro, le caratteristiche topografiche, idrografiche e meteorologiche della località dove il porto deve sorgere. Dietro a queste sorgono portici e magazzini per la conservazione e la vendita delle merci; templi ed edifici di carattere decorativo si distribuiscono sui moli, su uno dei quali s'innalza anche, quando migliore posizione non gli offra qualche altura vicina, il faro. - La disposizione è intesa ad assicurare a tutto il bacino racchiuso tra i due moli (specie quando sia di limitata estensione) l'ufficio di porto interno, mentre lo specchio direttamente ridossato dall'antemurale può funzionare da avamporto, accessibile, secondo la direzione del mare e del vento, dall'una o l'altra delle due bocche (Palermo, Licata, i vecchi porti di Livorno e Civitavecchia, ecc.). : a Trieste si sono dovute disporre le calate del nuovo porto di S. Andrea in guisa da non essere investite in pieno dalla bora, la quale soffia con tale violenza da impedire persino il movimento delle piccole imbarcazioni; e analogo criterio è stato seguito nel progetto di ampliamento del porto di Fiume, fatto studiare, prima della fine della guerra mondiale, nel 1917, dal governo ungherese. Arredamento delle calate. Dei due moli, conviene che quello sopraflutto, rispetto ai mari dominanti, sopravanzi alquanto l'altro, nel duplice scopo di meglio proteggere la nave in entrata e di attenuare la propagazione dell'agitazione nel porto interno. Ai rilievi di dettaglio si procede con metodi e strumenti diversi, a seconda delle circostanze. In qualche caso i pozzetti sono stati adattati a questo unico ufficio, o addirittura soppressi (fig. Il mezzo migliore, escogitato nei grandi porti, è stata l'istituzione di "ruoli", nei quali sono iscritti nel numero massimo stabilito, i lavoratori permanenti o fissi; essi hanno diritto di precedenza nella chiamata al lavoro e, quindi, una certa garanzia di continuità. Caratteristica comune a tutti i porti interni è quella di essere naturalmente protetti dalle agitazioni: onde le opere di difesa assumono per essi assai minor rilievo che non per i porti esterni. Ingegneria e paesaggio, progetti integrati per il territorio di Laura Facchinelli. Aristotele già notava i pericoli di questo stato prospettando come l'epineion poteva in qualche caso aggravare le lotte cittadine, costituendo un rifugio agli esiliati della città, o salendo talaltra a sì grande importanza e prosperità da assurgere a una posizione preminente rispetto alla città stessa: onde spesso o l'assorbimento dell'una da parte dell'altro o il bisogno da parte della prima di stringere più fortemente, non solo politicamente, ma materialmente, i vincoli che legano a lei il secondo, ciò che avviene collegando e chiudendo l'epineion nelle mura della città. Il tipo riesce soprattutto conveniente nella costruzione dei moli guardiani dei porti canali aperti su spiagge sottili (moli di Porto Corsini, fig. legge 25 marzo 1929, n. 494). Si possono infine verificare raggruppamenti "topografici" per quelle fra le categorie predette che risultano più numerose e possono essere richieste in zone diverse del porto. Nei riguardi dei porti stabiliti sui tronchi inferiori dei corsi d'acqua è da osservare come essi presentino caratteristiche sostanzialmente diverse a seconda che si trovino aperti in mari a piccolo o a grande sviluppo di marea. Per i porti della Grecia: Georgiades, Les ports de la Grèce dans l'antiquité, 1907; per i porti dell'Italia: Monografia storica dei porti dell'antichità: I, nella Penisola italiana; II, nell'Italia insulare, Roma 1905-06. - Sono costituiti generalmente di muratura, e hanno lo scopo di offrire una fronte d'accosto alle navi e contemporaneamente sostenere il terrapieno a tergo, formante il piano di calata. d) Servizio doganale: cioè la vigilanza sulle merci per l'applicazione delle relative disposizioni doganali (v. dazio e dogana; esportazione e importazione; fisco). Hafen; ingl. Per la muraglia si possono adottare le seguenti strutture: a) Struttura omogenea di ordinarî massi artificiali (da 20 a 50 mc. III cede di nuovo il campo ad un procurator portus utriusque. Lunghezza media di fronte d'approdo richiesta per grosse navi da carico, m. 150 per ogni accosto. Accanto ai porti sul mare, i Romani diedero sviluppo ai porti fluviali, sia a quelli posti alla foce dei fiumi, o poco a monte di essa, come quelli più importanti della Gallia, Arelate, Burdigala, Portus Itius (Boulogne), ecc., sia a quelli interni sulle grandi vie fluviali, costituite dal Reno, dal Danubio, dall'Eufrate.