La Corte di Cassazione ha precisato che il proprietario è obbligato a impugnare il secondo verbale, ovvero quello per la mancata comunicazione dei dati del conducente per far valere la nullità. Non eravamo a conoscenza di questa nuova norma a maggior ragione visto che la raccomandata non essendo stata ritirata non è stata notificata . ottimo sito. Quanto alla multa per mancata comunicazione dei dati del conducente per il momento è possibile valutare se le è stata notificata nel termine previsto. Oppure se vuoi una valutazione professionale da parte di esperti che si occupano ogni giorni di situazioni come la tua contattaci e il tuo verbale verrà valutato da occhi esperti in grado di rilevare altri elementi per contestare il verbale oltre a quelli di cui ti abbiamo parlato in questo articolo. In realtà non parlerei di incostituzionalità, infatti nei verbali generalmente è contenuto l’invito a comunicare i dati del conducente entro 60 giorni dalla notifica. Ho ricevuto una multa con decurtazione dei punti e mi è stata notificata il 12/09/2018 e non ho comunicato il guidatore la seconda mi è stata notificata il 15/1/2019 devo pagarla o ha superato il termine? Mi è stata contestata una violazione per passaggio con semaforo rosso, nonostante la documentazione fotografica evidenzi che mi sono fermato appena dopo la linea di arresto (infrazione del 19-1-20 contestata il 16-3-20 con PEC). Eccomi di nuovo. Ho però una domanda. come viene calcolata la sanzione per la mancata comunicazione dei dati del conducente visto che il verbale parla di una forbice tra i 280 e i 1140 euro. Federica. Non guidavo io la macchina, mi ricordo chi la conduceva ma non conosco i dati della sua patente che mi vengono richiesti nel verbale. In questi casi è possibile presentare ricorso al Giudice di Pace, tuttavia data l’incertezza sul punto il nostro consiglio è quello di inviare sempre al comando che ha elevato la sanzione una comunicazione in cui si da notizia della proposizione del ricorso e che si provvederà ad effettuare la comunicazione in caso di rigetto del ricorso. Il verbale potrebbe essere legittimo, infatti se ha ricevuto il verbale a fine ottobre il termine di 150 giorni dalla notifica del primo verbale (60 + 90) scadrà a marzo. Secondo la Corte di Cassazione il termine di notifica della multa è rispettato se l’organo accertatore ha affidato entro i 90 giorni dall’accertamento dell’infrazione il plico al servizio postale. I verbali sono stati emessi tutti e 2 il giorno 7 maggio e pagati entro i termini per risparmiare il 30% dell’importo. Se il verbale principale (quello che prevede la decurtazione dei punti) è stato notificato il 21.05.2020 è da questa data che decorrono i 60 giorni entro i quali si dovrà effettuare la comunicazione dei dati del conducente. ho appena scoperto che avevano tentano un recapito nei 90 giorni al vecchio indirizzo di residenza, poiché ho traslocato, così mi informano che i 90 giorni sono ripartiti e quindi è di mia competenza. Mentre in caso di soggetti residenti all’estero viene effettuata la notifica del verbale tradotto. Contrariamente a quanto spesso si crede, la comunicazione dei dati dell’effettivo conducente va fatta sempre quando la multa non viene contestata immediatamente, ossia al momento dell’infrazione. Adesso, a distanza di 5 mesi, ho ricevuto una multa per aver omesso di comunicare i dati del conducente senza giustificata motivazione. Ho ricevuto una multa per omessa comunicazione dei dati del guidatore. Grazie in anticipo. COMUNICAZIONE DATI DEL CONDUCENTE. Gia’ a partire dalla sentenza della Corte Costituzionale numero 477 del 2002, e’ stato sancito, fra le norme generali sulle notifiche degli atti, il principio secondo il quale il momento in cui la notifica si deve considerare perfezionata per il notificante deve distinguersi da quello in cui essa si perfeziona per il destinatario. mi hanno notificato una multa il 30.03.2016 con la decurtazione di -3 punti. in data 14/12/17 ho ricevuto un verbale di accertamento per omessa comunicazione dei dati del conducente, relativo a un’infrazione per eccesso di velocità commessa in data 30/04/17, per la quale non ho mai ricevuto notifica. Sulla base delle informazioni che ci ha fornito il verbale sembrerebbe notificato oltre il termine di 150 giorni, infatti la notifica sarebbe dovuta avvenire entro il 18.04.2016, mentre dalle informazioni che ci ha fornito il verbale è stato affidato alle poste per la consegna in data 22.04.2016. Il 24.5.19 ho ricevuto la multa per mancata comunicazione dei dati personali. Devo pagare questa cifra entro 5 giorni a partire da oggi e per recarmi presso il Comando di Polizia locale intestatario dell’atto devo prendere appuntamento. Siccome lui è neopatentato, in teoria dovrebbe decurtati 12 punti, ma ci è stato detto che non dichiarando chi guidava, li sarebbe arrivata un ulteriore sanzione, ma senza togliere i punti. Salve, E’ impossibile esprimere un parere senza analizzare la documentazione. 16/03/2018 scadenza dei 60 giorni per comunicare i dati 126 bis con richiesta di invio del modulo, del 22.07.2015, ritirato solo il 07.12.2015 Un Saluto! In questo modo, il verbale di accertamento della violazione verrà notificato all’effettivo trasgressore, e la decurtazione dei punti avverrà nei suoi confronti, dopo aver rilevato i dati della patente di guida dall’Anagrafe degli abilitati alla guida. A me la polizia locale non ha mai inviato alcuna raccomandata rappresentando di aver notificato il verbale al vicino. Il verbale è stato consegnato per la notifica alle poste il 17.05.19. Buongiorno, ad agosto 2020 ho ricevuto una multa per passaggio com rosso, ho pagato il giorno stesso la multa ma, non avendo letto tutto il verbale, non ho comunicato i dati poiché la multa per l’infrazione e la decurtazione dei punti riguardavano me. Nel suo caso avendo effettuato il pagamento della seconda sanzione la questione può essere considerata chiusa. Sono tranquilla per essermi tolta la multa, e mi arriva, dopo tre anni, la cartella esattoriale con oltre 800 euro maggiorati, sempre per mancata comunicazione dati. La Corte nella sentenza 1884/2016 ha sottolineato come “la successiva giurisprudenza di questa Corte è nel senso dell’applicazione anche alla fattispecie della maggiorazione del 10% per ogni semestre di ritardo a decorrere da quello in cui la sanzione era esigibile, e ciò sino a quando il ruolo non venga trasmesso all’esattore, previsione compatibile con un sistema afflittivo di carattere sanzionatorio in caso di ulteriore ritardo nel pagamento e col chiaro disposto dell’art. -Verbale di sanzione per omessa comunicazione dei dati del conducente, del 29.10.2015 , ritirato solo il 07.12.2015, 2° caso nel verbale abbiamo cercato attentamente non c’è nessuna dicitura della data di affidamento alle poste. In data 23/08/2017 Ho fisicamente ritirato una raccomandata,visto l’avviso di giacenza che indicava la prima mancata consegna in data 08/08/2017. Grazie La sanzione per omessa comunicazione dei dati viene emessa nella misura minima. Buonasera, – Quanto al pagamento in misura ridotta eseguito oltre i termini, quanto pagato viene trattenuto a titolo di acconto e la differenza potrà essere saldata entro il termine di 60 giorni. Buonasera, Generalmente nel modulo allegato che viene allegato al verbale, per effettuare la comunicazione dei dati del conducente, è specificato che l’invio postale deve avvenire mediante raccomandata. Io l’ho mandata via posta ordinaria, in quanto su quanto da loro scritto non specificava come, testualmente citava così “….. di comunicare entro 60 giorni dalla notifica ….. tramite consegna a mano, tramite posta, oppure tramite fax ….. ovvero tramite e-mail…..” 1 Cos’è la comunicazione dei dati del conducente e quando va fatta; 2 Quando si può contestare la multa per omessa comunicazione dei dati del conducente ; 3 entro quanto tempo deve essere notificata la multa per la mancata comunicazione dei dati del conducente; 4 A quale data si deve fare riferimento per capire se multa notificata o meno oltre il termine di 90 giorni Può scaricare il modulo al seguente link: Ricorso contro verbale per omessa comunicazione dei dati del conducente notificato oltre i termini, Buongiorno, ho ricevuto un verbale per eccesso di velocità. ringrazio nuovamente. Nella cartella mi viene addebitata oltre alla sanzione (codice 5242) anche la maggiorazione codice 5243 ai sensi dell’art. Ho dimenticato di inviare l’attestazione del conducente ed oggi, 17.01.2018 mi è stata recapitata la multa per omessa comunicazione dei dati del conducente. Buongiorno, in data 10 aprile 2018 ci è stata notificata una multa per eccesso di velocità rilevata con Autovelox di soli 14km e abbiamo pagato entro il termine dei 5 giorni. La multa mi è stata notificata il 10 aprile e l’indomani ho pagato in forma ridotta. il 05.03.2017 relativa ad una infrazione datata il il 25/02/2027; tale multa è stata da me pagata in data 28/04/2017. Pertanto, non c’è alcun obbligo in caso, ad esempio, di divieto di sosta (comportamento per il quale non c’è decurtazione dei punti dalla patente). in data 8.12.2014 ho ricevuto una contravvenzione per superamento del limite di velocità, che è stata regolarmente pagata SENZA indicare i dati del conducente. Buongiorno mi è stata consegnata nei termini previsti la multa per mancata comunicazione dati conducente. È possibile appellarsi in qualche modo alla “non chiarezza”del verbale e dei viglili? Nel suo caso il problema può essere rappresentato dalla difficoltà di dimostrare l’avvenuta spedizione, poiché la spedizione ordinaria non prevede il rilascio di una ricevuta di spedizione. Ho ricevuto la multa il 6/11/2018 e ho pagato in misura ridotta entro 5 giorni. Sono dunque passati più di 90 gironi. È stato fermato per un controllo e non ha potuto esibire la carta di circolazione perché sul mezzo non c’ era. Se c’è l’indicazione del numero di punti presumibilmente è presente anche l’indicazione sull’obbligo di comunicare i dati e le relative modalità (generalmente presenti sul retro del verbale). Se l’avviso era contenuto l’applicazione della multa è legittima, il discorso è diverso se il verbale è carente o scritto in modo poco chiaro. Anche se l’auto è privata? Elisabetta, Deve verificare se quei verbali sono stati regolarmente notificati, ad esempio per compiuta giacenza. Secondo una circolare del Ministero dell'interno del 29 aprile 2011 (qui sotto allegata e per la quale si ringrazia il Consulente Tecnico Investigativo Giorgio Marcon), se viene presentato ricorso contro il verbale, tale circostanza giustifica l'omissione dei dati del conducente e non fa scattare l'applicazione della sanzione di cui all'articolo 126-bis del codice della strada. Pertanto nel suo caso il verbale sembra notificato nei termini, tuttavia potrebbero esserci dei vizi nel primo verbale (es. Ci sarebbero da verificare comunque i tempi di intervallo tra una comunicazione e l’altra. Non ho effettuato la comunicazione di chi conduceva il veicolo. Se non si procede con la comunicazione dei dati o la comunicazione viene effettuata oltre il termine di 60 giorni verrà emessa una seconda sanzione da 292€ a 1.168€. Dopo avere chiesto spiegazioni loro mi hanno detto che non hanno mai ricevuto niente. Nel verbale per omessa comunicazione dei dati del conducente dovrebbe trovare il riferimento alla data di notifica del primo verbale, tuttavia può contattare il comando che ha elevato il verbale e chiedere copia dello stesse e della relativa notifica. Pertanto sembrano esserci gli estremi per proporre ricorso, a tale scopo può utilizzare il nostro modulo che abbiamo realizzato e che ci ha permesso di vincere il 97% dei ricorsi contro verbali per omessa comunicazione dei dati del conducente notificati oltre il termine. Come evitare la decurtazione dei punti della patente e la seconda multa per non aver fornito il nome e cognome dell’effettivo conducente. Il superamento del limite di velocità è inferiore ai 10 km/h? La comunicazione va fatta anche quando il titolare del veicolo è anche l’effettivo trasgressore, o quando questi decide di pagare immediatamente la multa o, al contrario, intende fare ricorso. Grazie mille. Il che significa che, nella peggiore delle ipotesi, si deve sempre rispondere all’autorità, tuttavia dichiarando di non poter ricordare. Codice della Strada: la comunicazione dei dati del conducente. La Legge per Tutti Srl - Sede Legale Via Francesco de Francesco, 1 - 87100 COSENZA | CF/P.IVA 03285950782 | Numero Rea CS-224487 | Capitale Sociale € 70.000 i.v. Nel ottobre 2014 ho ricevuto e pagato subito una multa per eccesso di velocita sulla ss148 dalla municipale di Aprilia. 126 bis C.d.S. Grazie mille per la vostra professionalità. Se vuole un parere più preciso dovrebbe inviarci il verbale attraverso la pagina “consulenza multe“, in questo modo saremo in grado di calcolare esattamente il termine e dirle con certezza se c’è la possibilità di procedere. Una volta ricevuto il verbale per l’omessa comunicazione dei dati del conducente non è necessario procedere con l’invio degli estremi della patente. ho ricevuto una multa per eccesso di velocità in data 08/06/2017 regolarmente pagata nei termini. E quale data vale, quella del verbale (15/11/2018) o quella della seconda notifica (17/04/2019)? La data della notifica del primo verbale (ricevuta delle poste italiane che mi indica come consegnata la raccomandata) risale al 20/11/2015. grazie in anticipo. il 9.3.2016 ho ricevuto un verbale di contavvenzione (autovelox) su SS. (204euro). Ho qualche margine di speranza di evitare di pagare la sanzione? E nel caso in cui venga respinto e fossimo costretti a pagare la multa, quale sarebbe la maggiorazione da pagare rispetto alla multa? Dal sito delle poste ancora non vedo la data di presa in carico della raccomanda ma mi chiedo, fa fede la ricevuta del sito delle poste con la data di presa in carico e consegna a me o quello che viene dichiarato nel verbale? perché il trasgressore si rifiuta di sottoscrivere la dichiarazione e di comunicare i dati della patente). – Ha inviato la comunicazione tramite un email “normale” (non certificata) ad un indirizzo PEC, operazione che non può essere effettuata poiché di norma gli indirizzi di posta certificata rifiutano i messaggi provenienti da indirizzi non pec, quindi è presumibile che la comunicazione non sia mai stata ricevuta. Per prima cosa è necessario verificare se sulla busta è presente il timbro postale, questo è l’elemento migliore per conoscere la data di affidamento al servizio postale. Salve, io ricevuto la multaper mancata comunicazione dei dati del conducente, peccato però che non homai ricevuto una notifica precedente. Grazie. Eccezionalmente, è possibile contestare tale ulteriore multa. Buonasera, anche a me è arrivata una seconda multa per omessa comunicazione del conducente. Salve. Altrimenti dal giorno del perfezionamento della compiuta giacenza. Ho ritirato dopo diversi mesi (con mio ritardo quindi mea culpa) 3 alcuni atti giudiziari relativi a 2 multe art. Buongiorno, a Settembre 2020 ho ricevuto una notifica di multa per eccesso di velocità che per motivi personali ho ritirato all’ufficio postale solo i primi giorni di Ottobre 2020. mi è arrivata un altra contravvenzione per D. L vo 285/92 art. Restiamo a disposizione per ulteriori chiarimenti. salve, vi pongo gentilmente una domanda : Oggi in data 10/09/2019 ho ricevuto l’avviso di dover pagare per mancanza comunicazione dati, sulla busta però del comune risulta il timbro postale 07/09/2019, Secondo voi è possibile fare ricorso? In caso di accesso alla ZTL senza autorizzazione non è prevista la sanzione accessoria della decurtazione dei punti, pertanto non è necessario comunicare i dati del conducente. 126 bis C.d.S. Cosa devo fare? 15/06/2018 presa in carico Relativamente alla mancata comunicazione dei dati del conducente, è indicato che è "prevista una ulteriore sanzione come previsto dall' art 126 c.2. Infatti il termine è di 60+90 giorni dalla notifica del primo verbale, per esprimere un pare più completo sarebbe utile poter visionare il verbale. Salve, sono stato multato dal comune di montalto di castro per eccesso di velocità, autovelox, decurtazione di 3 punti patente. VI sez., Ordinanza 06 Mar 2013, n.5585). Ho una domanda interesante. E’ legittimo? Cosi ho ricevuto la multa per mancata notifica il 24/03/20107. Se vuole può inviarci il verbale per una valutazione usando la pagina “Consulenza”, Ho ricevuto il verbale di autovelox(regolarmente pagato) in cui nei termini di 60 gg chiede anche il nominativo guidatore/proprietario. Pertanto in base a quanto detto il termine dei novanta giorni è quello previsto dall’art. Una volta effettuato il pagamento non è più possibile presentare ricorso contro la sanzione. per evitare che ne scaturisca una terza sempre per mancanta comunicazione dei dati alle autorità?? (potrebbe essere utile arricchire il post con questa info), Per quanto riguarda il pagamento entro 5 giorni deve fare riferimento alla data in cui ha ricevuto il verbale, può approfondire la questione leggendo la nostra guida sul pagamento della multa in misura ridotta, 15/01/2018 notifica verbale ( pagato 2 giorni dopo ) Ci sono limiti di legge che impongono font minimo dei caratteri o comunque obblighi ad evidenziare in grassetto informazioni essenziali? Per il Giudice di Pace di Latina si ravvisa l'esimente ex art. Ma la stessa corte a rilevato che allo stesso modo tale comunicazione negativa non impedisce l’invio della multa per omessa comunicazione dei dati del conducente, e che in caso di emissione  spetterà al giudice determinare se le motivazioni a sostegno dell’impossibilità di comunicare i dati sono valide o meno. Ho avuto la multa per mancanza di comunicazione di dati del conducente,dopo che ho pagato questa multa ho anche ancora l’obbligo di comunicare i dati del conducente? Non abbiamo comunicato il nominativo del conducente entro 60gg probabilmente per una dimenticanza. Grazie. Salve ho ricevuto una multa per eccesso di velocità pagata subito andato dalla polizia per la decurtazione dei punti dopo un pò mi arriva la seconda multa per omessa comunicazione dati della patente così mi accorgo che sulla ricevuta rilasciata dalla polizia il numero della patente era sbagliato devo pagare o si può fare qualcosa? Violazione dell'art. Salve, oggi ho ritirato dall’ufficio postale l’atto giudiziario riguardante l’omissione dei documenti per un eccesso di velocita’ rilevato il 15-5-16 e inviatomi il 7-7-16 ricevuto il 9-7-16. ma purtroppo chi mi ha consegnato la multa non me l’ha passata per intero, pertanto son dovuta accedere agli atti per vedere ciò che mi avevano inviato e a loro risulta notificata. In data 8/11 Mi è arrivata una multa per un infrazione al codice della strada commessa il giorno 26/7. Se la comunicazione era completa ed il ricorso è ancora pendente non avrebbero dovuto elevare la seconda sanzione. Quando le sono stati notificati i due verbali? Oggi mi arriva la seconda multa per omessa comunicazione entro i 60 gg, posso fare qualcosa per evitare di pagarla? Se vuole può approfondire questo tema leggendo la nostra guida: Evitare la decurtazione dei punti e la sospensione della patente di guida, Salve, è possibile evitare il ricorso al il giudice di pace se i tempi di comunicazione mancata notifica superano i 60+90 giorni? Ho fatto ricorso al Prefetto, che comunque ha respinto il ricorso (firma del 26-5-20 inviata il 1-6-20 a mezzo PEC). Visto il tempo trascorso l’eventuale notifica sarebbe tardiva e quindi consentirebbe di agire per l’annullamento del verbale. Può richiedere una consulenza cliccando QUI. Infatti secondo alcune sentenze l’indicazione della data di consegna della raccomandata contenuta sul foglio stampato dal servizio on line delle Poste non fa fede della Posso, per evitare di pagare la seconda sanzione per omissione dei dati, decidere di farmi decurtare i punti? Grazie. Se la comunicazione non avviene nel termine indicato il proprietario è soggetto alla sanzione amministrativa prevista dallo stesso articolo 126 bis del Codice della Strada, poiché la sanzione è una sanzione amministrativa per violazione delle norme del CdS per la sua notifica valgono le regole previste per tutti i verbali relativi a queste violazioni. La consulenza verrà evasa nel più breve tempo possibile, Buongiorno,ho ricevuto una multa per eccesso di velocità, pagata subito nei 5 giorni e comunicato chi era alla guida, chi ha fatto la comunicazione, si è però dimenticato di allegare i documenti carta identità o patente dei due dichiaranti. In generale viene applicato il minimo edittale, poi se non effettua il pagamento entro 60 giorni dalla notifica la cifra raddoppia. Buongiorno Scaduto tale termine viene emesso un secondo verbale per “omessa comunicazione dei dati del conducente” che deve essere inviato entro novanta giorni dalla scadenza dei suddetti 60. Ad agosto ho ricevuto una multa e l’ho pagata il giorno dopo, comunicando tramite PEC i dati del conducente, oltre al resto della documentazione richiesta. Buon giorno, ho ricevuto un verbale per autovelox il 26/05/2015 (timbro postale) e conseguente verbale di mancata comunicazione del conducente in data 30/10/2015 (timbro postale) Senza analizzare la documentazione è impossibile esprimere un parere preciso sul suo caso. Nel suo caso il termine per la comunicazione deve considerarsi scaduto in data 15.12.2018 e pertanto è possibile che venga elevato il verbale per l’omessa comunicazione dei dati del conducente. per compiuta giacenza), quindi in questo caso potrebbe esserle successivamente notificata una cartella esattoriale. – Cambiata residenza a fine ottobre 2018. L’ho portata al mio ex socio ma a quanto pare non è stata pagata. Come posso difendermi? In data 21/05/2020 mi è stata notificata la prima multa per guida con apparecchio telefonico. La questione relativa all’invio delle comunicazioni via pec è piuttosto complessa, poiché è vero che ha valore di piena prova al pari di una raccomandata.

Asst Lodi Avviso Pubblico, Negozio Vendita Animali Vicino A Me, Risposta Lettera Di Richiamo, Il Governo Italiano Riassunto, La Miglior Vendetta è La Felicità Canzone, Ultrasuoni Professionali Per Piccioni, Esito Domanda Naspi In Evidenza Cosa Significa, Nomi Di Dei Inventati, Come Distinguere Maschile E Femminile In Francese,