La Roma è di scena a Torino, con la squadra granata che non ha più niente da chiedere al campionato. De Ligt-Demiral muro del futuro. Per il resto, la squadra capitolina si affida all’estro di Francesco Totti ed ai goals del “Re Leone” Batistuta. Pareggia anche la Roma a Venezia, dopo essere stata in svantaggio per 2-0; grande protagonista l’arbitro Collina, che regala due rigori inesistenti ai giallorossi. Inizia la ripresa. Finalmente si è ricomposta la grande coppia dei sogni; un allenatore argentino ed un Moratti come presidente, come nell’epoca della “Grande Inter” del “Mago” Herrera. Il primo è il più roboante e riguarda il gioiellino del calcio italiano, Antonio Cassano, grandissimo talento ma caratterialmente impossibile da gestire. Tantissimi sono i tifosi giunti da Milano e lo stadio “Olimpico” è completamente vestito di nerazzurro. Ve lo dico io. Così, l’Inter rimane sola in testa alla classifica, perché anche il Milan comincia a perdere terreno; ma proprio la squadra rossonera, giocando una partita memorabile, sconfiggerà i cugini interisti, nel primo derby della stagione, con un netto 4-2. Su una cosa il signor Conte ha ragione: “servirebbe più rispetto e sportività per chi lavora”, quindi, caro Antonio, impara per una volta, anche soltanto per una volta, a complimentarti con gli avversari che sono stati più bravi di te invece di lamentarti per il nulla. Il 5 maggio duemiladue, invece, spettava all’Inter di Hector Cuper.La classifica prima dell’ultima giornata recitava: Inter in testa a quota 69 punti, Juventus a 68 e Roma a 67.Tre squadre separate da due punti. Pagina 3 di 3 - 5 Maggio 2002 – 5 Maggio 2013. Tutto si decide all’ultima giornata; è il 5 maggio 2002, una data che rimarrà nella storia del calcio italiano. Davanti a loro, il regista Corini che risulterà uno dei migliori giocatori del campionato, assistito dal poderoso pistone Perrotta. E ora davanti c'è anche la Juve, Stoica, precisa, spietata. Partono bene le tre grandi deluse; dopo quattro giornate, sono in testa alla classifica con 10 punti. Agnelli-Conte veleni del passato, L'ex Real Canizares: "CR7 una certezza, il migliore. IL 5 MAGGIO 2002. Vinto 26° Scudetto. Focus allenatori, Sarri: a Torino rivoluzione a metà. A Torino, intanto segna Cassano e l’Inter scivola al terzo posto, scavalcata anche dalla Roma. Il campionato si decide all’ultima giornata; è il 5 maggio 2002, una data che rimarrà nella storia del calcio italiano. Vi racconto un aneddoto di Perugia...", Contro il Napoli Morata, Arthur e Chiesa verso una maglia da titolare, Opta - Juventus, 6 clean sheets nelle ultime 7 gare giocate: più di ogni altra squadra dei top-5 campionati europei, QUI NAPOLI - I convocati di Gattuso per l'Atalanta in Coppa Italia: out Koulibaly e Manolas, Non solo Conte vs Agnelli, spuntano le parole di Paratici contro Oriali: "Vai via altrimenti ti picchio", Tassi (QS): "L'Inter fallisce un altro obiettivo stagionale ma deve correre di più se vuole lo Scudetto. Partita prevista per il 3 marzo e rinviata in seguito alla scomparsa del giocatore del Chievo, Almanacco illustrato del calcio - La storia 1898-2004, trasferimento più costoso nella storia del calcio, Albo d'oro del campionato italiano di calcio, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Serie_A_2001-2002&oldid=118467877, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo, Maggior numero di partite vinte: Inter, Juventus (20), Maggior numero di pareggi: Brescia, Milan, Roma, Torino (13), Minor numero di partite vinte: Venezia (3), Maggior numero di partite perse: Fiorentina, Venezia (22), Massimo dei punti in trasferta: Inter (33), Minimo dei punti in trasferta: Venezia (6), Massimo delle reti segnate: Juventus (64 reti all'attivo), Minimo delle reti subite: Juventus (23 reti al passivo), Minimo delle reti segnate: Fiorentina (29 reti all'attivo), Massimo delle reti subite: Fiorentina (63 reti al passivo), Peggior differenza reti: Fiorentina (−34), Peggior quoziente-reti: Fiorentina (0,46), Partita con più reti segnate: Lazio - Verona 5-4 (9), Partita con maggiore scarto di reti: Lazio - Brescia 5-0, Lazio - Perugia 5-0, Piacenza - Venezia 5-0 (5). Il presidente bianconero, LIVE TJ - JUVENTUS-INTER 0-0 - FINISCE QUI! Poteva superare un B1, non ho avuto mai l'impressione che ci fosse la volontà di favorire la Juventus", Moviola Corsport - Applausi per Mariani. Si illude, poi è terza, Il Piacenza si salva e manda il Verona in B, Il sindaco deposita il nuovo nome, Preziosi diventa l'uomo del futuro, La Fiorentina ricomincia a sognare con Della Valle, Ulivieri se ne va, il Parma vuole Ancelotti, Udinese: esonerato Hodgson, in arrivo Ventura, Il Venezia esonera Prandelli, al suo posto Sergio Buso. Ancora spettacolo nel derby di Torino; i bianconeri ed i granata si danno battaglia a viso aperto e la partita termina 2-2, con un goal di Maresca nel finale che, facendo il verso all’attaccante granata Ferrante, mostra le corna alla panchina del Torino. Adesso tutto diventa impossibile, assurdamente impossibile; tra la squadra nerazzurra e lo scudetto ci sono due goals da realizzare, in poco più di mezzora. Vincono anche il Milan ed il Chievo, quest’ultimo nel derby contro il Verona, grazie a 2 reti del bomber Cossato. Juventus are the current champions, and have won a record of 36 titles. Ma le vince tutte e nell’ultima domenica si impone a Udine, sorpassando la squadra di Hector Cuper (travolta 4 … Manca pochissimo alla fine del primo tempo; ad Udine non succede niente, la partita è finita dopo il goal di Del Piero. È terminato il campionato 1999/2000 ed il calcio italiano è dominato dalle squadre romane; la Roma di Capello ha appena vinto lo scudetto, strappato ai cugini laziali, vincitori l’anno precedente. In difesa ci sarà Alex, L'arbitro Clattenburg: "Oliver ha dovuto trasferire la, Antinelli (Raisport): "Fonti Juve parlano di uno scontro tra, Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26208. The Coppa Campioni d'Italia is the trophy that in Italian football represents the victory of the Serie A championship.. Pensate piuttosto a De Laurentiis", Lo Spezia al Picco corre più veloce. Ma proprio la squadra di Capello da il primo scossone al campionato, andando a vincere al “Delle Alpi”, contro la Juventus; reti di Batistuta, con grandi responsabilità di Buffon, ed Asunçao. Fine dei primi tempi; la classifica dice Juventus campione d’Italia, Inter seconda, Roma (ancora ferma sullo 0-0) terza. Scudetto Juventus, a Udine come il 5 maggio 2002. In avanti, Trezeguet, un animale da goal che partecipa poco alla manovra, ma infila reti in continuazione e che sale sul trono dei bomber grazie anche all’aiuto del mobile Del Piero, recuperato a grandi livelli, anche sotto rete. Le gambe dei giocatori nerazzurri, già di legno, diventano di marmo ed il pallone è una bomba che fa paura solo a sfiorarlo; la tattica non conta più, la confusione e la rabbia sono le uniche cose che servono in questi momenti. Piqué rischia 12 turni, Acquista il libro "Di punta e di tacco" scritto da Stefano Bedeschi, Acquista il libro "Il pallone racconta" scritto da Stefano Bedeschi, Cobolli Gigli: "Conte esagitato. La Storia Siamo Noi - inviati in Juventus Forum: Al prossimo 5 Maggio! La Serie A 2001-2002 è stata la 100ª edizione della massima serie del campionato italiano di calcio (il 70º a girone unico), disputato tra il 26 agosto 2001 e il 5 maggio 2002.Il campionato è stato vinto dalla Juventus, al suo ventiseiesimo titolo.. Capocannonieri del torneo sono stati Dario Hübner e David Trezeguet (Juventus) con 24 reti a testa. Le migliori offerte per GAZZETTA DELLO SPORT 6-5-2002 FC JUVENTUS CAMPIONE D´ITALIA 5 MAGGIO SCUDETTO sono su eBay Confronta prezzi e caratteristiche di prodotti nuovi e usati Molti articoli con consegna gratis! Scontro Conte-Agnelli? Ronaldo in lacrime, Moratti attonito, Materazzi che si lamenta, Conte che gode. Complete commemorative sheet "Juventus HI5TORY 2016" Champion of Italy with 5 stamps and team stickers. Folder "Juventus European Champion 1995/96 - Champions League Final" with FDC Juventus-Ajax 5-3. Il portiere è Lupatelli, la linea difensiva rigorosamente a quattro, è composta da Moro, D’Angelo, D’Anna e Lanna. Nel 2007 quando lo scartammo ricordai un episodio", Vernazza: "E' tornata la A delle sette sorelle ma le prime tre sgomitano per lo Scudetto", E' il compleanno di Enzo Maresca, gli auguri della Juventus, Moggi: "Conte nervoso. Agnelli? Dopo nemmeno dieci minuti, lo stesso attaccante francese lancia in contropiede Del Piero; diagonale preciso di “Ale” e la Juventus ha già chiuso la pratica Udinese. La classifica recita: Inter 69, Juventus 68, Roma 67 . Allo stadio “Olimpico” Vieri è immobile, Ronaldo al suo fianco si copre la faccia con le mani e piange disperato. Dal 2002 questa data sarà ricordata oltre che per la poesia del Manzoni anche per l’avvincente lotta in campionato tra Inter e Juventus. Arriva anche, dal Monaco, il pupillo di “Don Fabio”, quel Christian Panucci che ha seguito il tecnico friulano sia Milano che a Madrid. Al termine del campionato fallisce per bancarotta, ripartendo dalla Serie C2 con il nome di Florentia Viola. Dalla giornata successiva l’Inter si riprende la testa della classifica; la Roma e la Juventus faticano a tenere il passo dei nerazzurri, il Chievo ed il Milan sono sempre molto staccate, nonostante, in casa rossonera, si sia corso ai ripari con gli ultimi acquisti Josè Mari e Javi Moreno. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 5 feb 2021 alle 23:00. La Lazio, perso Eriksson, si affida a Dino Zoff e si presenta ai blocchi di partenza con molti volti nuovi; Stam, Fiore, Liverani, Giannichedda, Mendieta e Kovacevic, scambiato con Salas, finito alla Juventus. Juventus campione d’Italia. Ronaldo in lacrime, Moratti attonito, ... Fine dei primi tempi; la classifica dice Juventus campione d’Italia, Inter seconda, Roma (ancora ferma sullo 0-0) terza. Gresko singhiozza, Moratti è attonito, Hector Cuper fuma da solo la millesima sigaretta, ripensando alla sua fama di eterno secondo. Ma non finirà così; Nedved segna un goal favoloso, mentre il Chievo pareggia in una delle sue ultime azioni. A proposito di derby; in quello della “Mole”, la Juventus dilapida un vantaggio di 3 goal, permettendo la rimonta al Torino e fallendo pure un calcio di rigore nel finale, con il cileno Salas. A centrocampo la diga Tacchinardi al centro, il veloce incursore Zambrotta a destra ed il coriaceo Davids a sinistra coprono la straripante vitalità di Nedved, spostato sulla trequarti dopo l’avvio a sinistra, con strepitosi esiti. La società bianconera riesce, così, a raggiungere un obiettivo inseguito dal 1994: ottenere uno stadio di proprietà, [17] senza dover più minacciare di lasciare la città. La lotta disperata di Vieri, i lampi di classe impotente di Ronaldo e le corse di Dalmat non riescono a spostare il risultato; il cronometro che prima sembrava bloccato, ora nella testa degli interisti corre veloce come mai. Arrivano Filippo Inzaghi e Rui Costa e tanto basta per far sognare i tifosi rossoneri. La partita più strana del mondo è finita; piangono i tifosi interisti, festeggiano quelli juventini. Infatti il 5 maggio 2002 la Serie A regala una delle giornate più emozionanti della sua storia. Juventus campione a pubblicazioni e riviste di calcio da collezione, Juventus campione d'italia a pubblicazioni e riviste di calcio da collezione, Javier zanetti autografo, Album sportivi e figurine 2002 Juventus, Defcon 5, I 5 pezzi di exodia, Gazzetta campioni del mondo, Regali juventus, Album sportivi e figurine Juventus Ad Udine, invece, è gioia allo stato puro; capitan Conte urla tutta la sua rabbia: «Qualcuno che era a Perugia e rideva, oggi piange … ed io godo, godo, godo». Ma presto si capisce che il Chievo sarà la squadra rivelazione del campionato; i clivensi, infatti, alla dodicesima giornata si trovano da soli al comando, con un punto di distacco dall’Inter (che perde nuovamente Ronaldo, infortunatosi contro il Lecce), 3 dalla Roma, 4 dal Milan (che nel frattempo ha esonerato Terim, sostituendolo con “Carletto Ancelotti” e che perde Inzaghi per tre mesi) e 6 sulla coppia Juventus e Lazio. A sei giornate dalla fine la Juventus, pareggiando al “Delle Alpi” con la Lazio, scivola a sei punti dall’Inter e sembra tagliata fuori definitivamente dallo scudetto; ma mai dare per morta la “Vecchia Signora”. Il trionfo annunciato inizia a trasformarsi sempre di più in una sconfitta storica. Dove è finito lo stile Juventus? L’Inter vince il secondo derby della “Madonnina”, con un goal di Vieri negli ultimi minuti e mantiene la vetta della classifica, con una lunghezza di vantaggio sulla Juventus e due sulla Roma. Col bis di Conte arriva lo scudetto numero 29 . La Juve è campione d'Italia, 5 maggio 2002: il tracollo dell'Inter nel giorno della festa-scudetto, Dramma Inter all'Olimpico. Lippi sposta anche Thuram sulla fascia destra, rispolverando Ciro Ferrara; la squadra bianconera ne ha un immediato beneficio ed infila una serie di risultati positivi che la porteranno ad effettuare una grandissima rimonta. Complete Stamps Sheet (12) "Juventus Italian Champion 2001/2002. Tanti tifosi juventini, è vero, ma lo stadio non tifa certamente per la “Vecchia Signora”. Ma servono 200 milioni, Napoli, Osimhen titolare dopo 94 giorni: Gattuso ritrova il bomber da 70 milioni, TMW - L'ex Cordoba approda al Venezia: "Stimolante lavorare in club che devi rendere importante", Alla scoperta del Tigres, finalista del Mondiale per Club: la svolta col cemento e con Gignac. Infatti, Nedved e Davids si pestano i piedi, senza considerare l’abitudine di Del Piero di iniziare la propria azione da quella fascia. https://www.juventusnews24.com/marcello-lippi-il-sapore-della-vittoria Al decimo minuto la tragedia nerazzurra ha la faccia impassibile di Simeone, l’ex interista, che di testa batte Toldo e non esulta. La penultima giornata è interlocutoria; i nerazzurri battono 3-1 il Piacenza, i bianconeri 5-0 il Brescia ed i giallorossi battono il Chievo con lo stesso risultato, 5-0. Quel rispetto che ha mostrato... La Stampa - Volano insulti tra Conte ed Agnelli, MARCHISIO SU INSTAGRAM: “I moduli sono importanti, ma questo è senza dubbio lo schieramento che preferisco“, LA JUVE SI METTE LA COPERTA E SCOPRE UNA BELLA COSA, Massimo Pavan: “Lula vuota per l’Inter, De Ligt e Demiral spengono la luce”, BUFFON SU INSTAGRAM: “Anche stasera tutti top”, ARTHUR SU INSTAGRAM: “Siamo in finale, bravi”, DANILO SU INSTAGRAM: “Grande squadra e grande gruppo”, PIRLO SU INSTAGRAM: “In finale, gran lavoro, ragazzi”, Pieri: “Prestazione eccellente di Mariani”, RONALDO SU INSTAGRAM: “Andiamo in finale, questo è lo spirito”, CONTE SMASCHERATO, ECCO IL GESTO DELLO SCANDALO, La Juventus "sfotte" Conte su "Twitter": "Si segnala alla, PIRLO A JTV: "Bravi nei 180 minuti. Infatti, grazie ad un clamoroso errore del portiere laziale Peruzzi, “Bobo” Vieri porta in vantaggio l’Inter; lo stadio “Olimpico” ribolle di entusiasmo, i tifosi juventini sono in un mesto silenzio. È soprannominato l’eterno secondo, perché non ha vinto niente d’importante (con la squadra delle Baleari ha perso la Coppa delle Coppe, sconfitto dalla Lazio in finale, con il Valencia è arrivato secondo in campionato ed ha perso due finali di Champions League, contro il Bayern Monaco ed il Real Madrid) ma i tifosi nerazzurri non sono superstiziosi. ... Il 5 maggio del 2002 la Juve vinse lo scudetto grazie alla sconfitta per 4 a 2 nell’ultima giornata dell’Inter a Roma, sul campo della Lazio. Uno scudetto da festeggiare alla Dacia Arena, così come accaduto il 5 maggio 2002, quando in bianconeri superarono last minute i nerazzurri, sconfitti 4 … Il ragazzo della “Bari vecchia” costa al presidente Sensi ben 60 miliardi di Lire, ma ha solamente diciannove anni ed un futuro radioso davanti a lui. IL 5 MAGGIO 2002 LA JUVENTUS TORNA CAMPIONE D’ITALIA NEL MODO PIU’ INASPETTATO POSSIBILE. Ma il pomeriggio è ancora lungo, dopotutto non sono che passati pochi minuti dall’inizio delle partite. 5 maggio 2002: Inter 69, Juventus 68, Roma 67. l'ultima giornata sembra solo prassi per la vittoria finale dell'Inter, e invece avviene l'impensabile. I bianconeri giocano male, Lippi non ha ancora trovato l’assetto definitivo della squadra; i problemi nascono sulla fascia sinistra. Dalla Lazio viene ingaggiato il nuovo pilastro di centrocampo, il ceco Pavel Nedved, infaticabile ed illuminato trascinatore, per 70 miliardi. E’ il 5 maggio 2013: una data e una vittoria per cancellare definitivamente quello che accadde dopo lo scudetto, il numero 26, vinto dalla Juve il 5 maggio 2002. LEONI PER...AGNELLI – Davvero Conte ha il coraggio di chiedere rispetto e sportività? 21ª qualificazione in Coppa dei Campioni/Champions League: ALTRE INFO: maglia Nera, sponsor tecnico Lotto, sponsor ufficiale Fastweb: Minuti in vantaggio, parità e svantaggio (Juventus): 88 - 2 - 0: Età media formazione iniziale Juventus: 28 anni, 9 mesi, 23 giorni Come accennato, la Juventus potrebbe laurearsi Campione d’Italia già nella prossima sfida contro l’Udinese. Ma il Milan in trasferta e per rigori…, UFFICIALE: Pordenone, è addio con Gavazzi. La panchina ad Ancelotti, Fiorentina sempre più giù, il Piacenza sale un gradino, Il buio della Juventus, 300 miliardi da salvare, Roma e Chievo in testa, ecco la strana coppia, Sprint a tre per lo scudetto, fra sospetti e veleni, L'Atalanta batte l'Inter e riapre la corsa scudetto, Due rigori lasciano intatte le speranze della Roma, Questa volta a Perugia la Juventus rinasce, L'Inter soffre, scappa poi alla fine pareggia, Nedved stende il Piacenza. Questa volta è davvero finita, pensano gli juventini; si sbaglieranno di grosso. La Juventus è campione d’Italia. Nemmeno il tempo di controllare le formazioni e la Juventus è già passata in vantaggio; preciso cross di Conte e zuccata decisiva di Trézéguet, capocannoniere insieme al piacentino Hübner.

Madre Invadente Sintomi, Corona Renderer 3ds Max, Immagini Divertentissime Da Scaricare Gratis, Innocenzo Iii E Federico Ii Pdf, Tema Su Saul Di Alfieri, Frasi Dei Piloti Di Aerei In Inglese, Ambo Secco Sicuro Gratis, Il Pane Di Vita Accordi, Francesca Manfredini Brescia, Case In Affitto Via Dei Genieri Roma,