Dopo la dittatura di Silla lo aveva occupato il massimo desiderio di impadronirsi dello stato; e non gli importava per niente con quali mezzi conseguisse questa cosa, pur di procurarsi il regno. 58 Quae: si tratta di un nesso relativo (il pronome relativo si traduce come se fosse et ea). 39 fecere… facta: poliptoto, che serve a rafforzare l’equivalenza tra le due opposte attività. J.-C) était un homme politique romain du Ier siècle av. 15 exercebant: da exerceo, exerces, exercui, exercitum, exercere, “esercitare, occuparsi di, praticare una attività”. Il suo animo impetuoso era agitato sempre di più di giorno in giorno dalla mancanza di patrimonio familiare e dalla consapevolezza dei delitti, entrambe le quali cose egli aveva accresciuto con quelle arti che ho ricordato in precedenza. Per questo motivo, Cicerone deve fare un ritratto di Catilina che contenga, al fianco degli elementi negativi che lo hanno da sempre caratterizzato, anche delle qualità positive, tali da spiegare la vicinanza del buon Clodio al suo vecchio nemico. 6 Magna vi... ingenio malo pravoque: Si tratta di due ablativi di qualità. Pessimus è superlativo irregolare di malus. 51 factu: si tratta del supino passivo del verbo facio. La fine del capitolo consiste in un'introduzione alla sezione archeologica che si apre a partire dal capitolo successivo e prosegue sino al capitolo 13. 4 ceteribus animalibus: l’uso del dativo è collegato al verbo di eccellenza praesto, praestas, praestavi, praestatum, praestare, “eccellere, sopravanzare, primeggiare rispetto ad altri”. I. Al suo movimento avevano fatto parte anche altri importanti uomini politici del tempo, come Pompeo e Crasso, esponenti insieme a Cesare del Terzo Triumvirato. La traduzione letterale della frase “initium narrandi faciam” sarebbe “faccia l’inizio del narrare”. La congiura di Catilina-De coniuratione Catilinae-La guerra giugurtina-Bellum iugurtinum. Crispi Sallustii De Coniuratione Catilinae, et de Bello Iugurthino Historiae; in M. Tullium Ciceronem oratio, M. Tullii Ciceronem Ad Sallustium responsio. Così, il comando passa sempre dai meno adatti ai migliori. Ma io da giovinetto, fin da subito, come i più, fui condotto dalla passione per lo stato, e lì molte cose mi furono avverse. Ita utrumque per se indigens alterum alterius 12 auxilio eget. Sed 53 ego adulescentulus 54 initio, sicuti plerique, studio ad rem publicam latus sum 55, iique mihi multa advorsa 56 fuere 57. *FREE* shipping on qualifying offers. L’uom di valore può quindi trovare sempre l’occupazione più adatta per mostrare e perpetuare nel tempo le proprie qualità. Si tratta di una forma arcaica per colendo. “Saepe me querentem […] audistis diversis duobus vitiis, avaritia atque luxuria, civitatem laborare, quae pestes omnia magna imperia everterunt” (“spesso mi avete sentito lamentarmi che la città è in difficoltà a causa di due vizi diversi, l'avidità e l'amore per il lusso, i quali flagelli stravolsero tutti i grandi imperi”). Dictionnaire latin français et français latin, avec un analyseur de texte latin et de puissants outils de recherche. In M. Tullium Ciceronem oratio. E ciò che gli uomini [fanno quando] arano, navigano, edificano, tutto questo è appropriato alla virtù. Non mancano inoltre arcaismi (“lubet”, “lubido”, “maxuma”, “capiundae”, “pessuma ac divorsa”) e termini tratti dal linguaggio poetico (“algoris”), che vengono spesso usati da Sallustio per colorire la narrazione degli eventi. Aussi, me paraît-il plu… 62 relicuorum: è forma arcaica usata al posto di reliquorum. 30 contra naturam: dato che per Sallustio le attività dello spirito sono superiori a qulle del corpo, è illogico (appunto, “contro natura”) il piacere che deriva dalla sottomissione dell’intelletto all’istinto. 36 pulchrum est… absurdum est: La struttura della frase è a chiasmo, e sembra indicare proprio tramite l’utilizzo di questa struttura una sorta di equivalenza tra la vita attiva e quella ritirata. Il De Catilinae coniuratione inizia con una sezione (capitoli 1-4) in cui l'autore analizza le motivazioni che lo hanno portato a comporre un'opera storica. Neptunfest Halbendorf abgesagt – Veranstaltung am Halbendorfer See findet 2020 nicht statt! In places of peace and joy comes fear and sadness. 3 Omnis: si tratta di una desinenza arcaica in -is al posto del nominativo plurale omnes. [1] Conviene che tutti gli uomini, che desiderano svettare sui restanti animali, si impegnino al massimo delle loro forze affinché non trascorrano la vita in silenzio come le bestie che la Natura ha forgiato chini e succubi del loro ventre. Quanto alla sua vita, Sallustio, non potendo tacere del tutto le proprie disavventure politiche, le attribuisce alla corruzione dei tempi a cui lui, da giovane, non era riuscito a far fronte. In questo passo viene indicato quale sia il fine programmatico di Sallustio, ovvero la composizione di opere monografiche (La congiura di Catilina, La guerra di Giugurta e in fondo le sue stesse Historiae, che sono composte su impianto annalistico, ma trattano di un orizzonte temporale estremamente limitato dal 78 al 67 a.C., coincidente con gli eventi che in qualche modo prefigurano quelli narrati all’interno del De Catilinae coniuratione). 31 vivere atque frui anima: i due predicati verbali sono posti in endiadi, per indicare una vita pienamente vissuta. 50 quae: questo pronome relativo dipende da un pronome dimostrativo (ea) che rimane però sottinteso (ellissi del dimostrativo). Quae homines arant, navigant, aedificant, virtuti omnia parent 26. Platone aveva iniziato questa sezione biografica con una frase molto simile usata da Sallustio (“Da giovane pensavo, come tanti, di dedicarmi alla politica non appena fossi stato padrone di me stesso”; traduzione di Piero Innocenti). “Inediae algoris vigiliae” è sequenza asindetica di genitivi retta da patiens. La Lettera VII, generalmente attribuita a Platone - per quanto esistano alcuni dubbi sulla sua completa autenticità - comprendeva una sorta di autobiografia dell’autore, incentrata sulle proprie disavventure politiche a causa dellle quali era arrivato a formulare il famoso principio della necessaria unione di filosofia e politica (teorizzata meglio all’interno de La Repubblica). Nam divitiarum et formae gloria fluxa atque fragilis est, virtus clara aeternaque habetur 10. The Mississippi Library Commission serves as a free public library service for eligible Page 1/13. De Coniuratione Catilinae. Quod si 22 regum atque imperatorum animi virtus in pace ita ut in bello valeret, aequalibus atque constantius sese res humanae haberent neque aliud alio ferri neque mutari ac misceri omnia cerneres. 71 quam verissume: “quam” ha la funzione di rafforzativo del successivo superlativo. 46 dicta: sottintende esse, ed è l’infinito perfetto passivo del verbo dico, retto da putant. 72 cuius: è nesso relativo riferito a “hominis”. Sur ce complot dénoncé par Cicéron les plus folles rumeurs ont circulé. De coniuratione Catilinae aut Bellum Catilinae aut Bellum Catilinarium est liber historiographi C. Sallustii Crispi, in quo Catilinae coniuratio L. Sergii Catilinae anno 690 ab urbe condita describitur.Qui cupiditate rei publicae capiundae incensus Ciceronem consulem aliosque senatores necare, rem publicam insidiis capere, se ipsum consulem facere decrevit. Venetijs: Apud Hieronymum Scotum, 1546. divisi anno per anno lungo un orizzonte temporale che era di norma piuttosto lungo. Io reputo che la loro vita e la loro morte siano la stessa cosa, poiché su entrambe cala il silenzio. 55 latus sum: perfetto indicativo del verbo fero, fers, tuli, latum, ferre. Postea vero, quam in Asia Cyrus 17, in Graecia Lacedaemonii et Athenienses coepere urbis atque nationes subigere 18, lubidinem 19 dominandi causam belli habere, maxumam gloriam in maxumo imperio putare 20, tum demum periculo 21 atque negotiis conpertum est in bello plurumum ingenium posse. PLAY. J.-C., Catilina et quelques nobles accablés de dettes prêtent serment de prendre le pouvoir à Rome et de s'emparer des plus grandes fortunes. …ein mal im leben mit Profis zusammen arbeiten ;o) sallust coniuratio catilinae übersetzung 6 Sebbene l'animo non avvezzo alle cattive arti disprezzasse queste cose, tuttavia in mezzo a vizi tanto grandi, l’età debole veniva corrotta dall’ambizione; e per niente di meno lo stesso desiderio di onore degli altri mi vessava per mezzo della fama e dell'invidia, per quanto dissentissi dai cattivi costumi degli altri. Catilina, il protagonista assoluto del De coniuratione, spicca al di sopra degli altri personaggi sallustiani per la sua eccezionalità. L’argomentazione, di natura moraleggiante, è che veramente duraturi non sono i beni materiali (“divitiarum et formae gloria”) ma invece la “virtus clara aeternaque”. Letteralmente vuol dire “sentire in maniera diversa”, quindi “dissentire” (come in italiano). Catilina, noble ruiné et corrompu, fomente, après plusieurs échecs au consulat, le projet de s'emparer de l'État romain par la force. Created by. V. L. Catilina, nobili genere natus, fuit magna vi et animi et corporis, sed ingenio malo pravoque. Fédérant pour cela divers mécontentements, il envisage d'incendier la ville de Rome et de massacrer une partie de l'aristocratie, tout en abolissant les dettes ; mais l'un des consuls alors en charge, Cicéron, a vent du complo Per i latini l’adulescentia termina con i 30 anni, quindi è meglio tradurlo con “giovane” piuttosto che con il nostro “adolescente”. Optimus è superlativo irregolare di bonus. 49 memores: il verbo memoro, memoras, memoravi, memoratum, memorare può reggere de con l’ablativo (come in questo caso). grazie mille e buona giornata. 17 satis eloquentiae, sapientiae parum: eloquentiae e sapientiae sono due genitivi partitivi, retto il primo da satis, il secondo da parum. Ma a lungo c’è stato tra gli uomini mortali un gran dibattito se le faccende militari avessero successo per la virtù del corpo o dello spirito. Eiusdem Ciceronis In L. Catilinam orationes IIII. 28 luxuria atque avaritia: sono termini esplicativi che servono a spiegar meglio quali siano i mala che hanno corrotto, secondo Sallustio, la cittadinanza romana. 1889. Il De Catilinae coniuratione inizia con una sezione (capitoli 1-4) in cui l'autore analizza le motivazioni che lo hanno portato a comporre un'opera storica. Incitabant praeterea conrupti civitatis mores, quos pessuma 27 ac divorsa inter se mala, luxuria atque avaritia 28, vexabant 29. L'animo mutevole desiderava sempre cose smoderate e troppo alte. [5] 1 L. Catilina, nobili genere natus, fuit magna vi et animi et corporis, sed ingenio malo pravoque. 45 Dein: il periodo che si apre con dein viene considerato come un esempio di sintassi aspra e brachilogica, tipica dello stile sallustiano, caratterizzato dall’inconcinnitas (disarmonia). De coniuratione Catilinae. L’ablativo è l’unica forma del gerundio da potersi tradurre con un gerundio in italiano. 26 quicquam pensi: quicquam è accusativo neutro singolare del pronome indefinito quisquam e regge il genitivo partitivo pensi. 2 Cicerone è stato notoriamente il nemico giurato di Lucio Catilina. Sallustio : De Catilinae coniuratione – cap. L’idea insomma è che la Natura abbia creato gli animali quadrupedi chini e col ventre a terra perché destinato ad una vita di fatiche ignote a tutti, mentre l’uomo, più nobile ed elevato, è intrinsecamente destinato ad attività superiori, quali quelle dell’ingegno. Termine Halbendorf 2020; Sponsoren Neptunfest 2019; Busshuttle zum Neptunfest; Trabicross – am Samstag Nachmittag *FREE* shipping on eligible orders. La narrazione vera e propria dei fatti si apre invece nel capitolo 5 con la descrizione di Catilina. 25 dum: sta per dummodo e ha valore concessivo: “purché”. Homines miseri ambulant, nemini credunt, valde timent . Siamo fieri di condividere tutti i contenuti di questo sito, eccetto dove diversamente specificato, sotto licenza, Videolezione "I temi del "Decameron" di Boccaccio: Fortuna, Amore e Ingegno", Buongiorno, Catilina, nato da nobile famiglia, fu di grande forza sia dell'animo che del corpo, ma di indole malvagia e depravata. Verum ubi pro labore desidia, pro continentia et aequitate lubido atque superbia invasere 25, fortuna simul cum moribus inmutatur. Igitur de Catilinae coniuratione, quam verissume 71potero, paucis absoluam; nam id facinus in primis ego memorabile existimo sceleris atque periculi novitate. Nam pro pudore, pro abstinentia, pro virtute audacia largitio avaritia vigebant. La distinzione tra la narrazione storica di vicende interne (quali la congiura catiliana) e il racconto di fatti esterni si trova già nello storico greco Tucidide. Può anche reggere normalmente l’accusativo. Res ipsa hortari videtur, quoniam de moribus civitatis tempus admonuit, supra repetere ac paucis instituta maiorum domi militiaeque 30, quo modo rem publicam habuerint quantamque reliquerit, ut paulatim inmutata ex pulcherruma atque optuma pessuma 31 ac flagitiosissima facta sit 32, disserere. 52 ducit: il verbo duco, ducis, duxi, ductum, ducere, che di norma assume il significato di “condurre”, può voler dire “ritenere”, “stimare”, soprattutto se si trova al passivo o se regge un genitivo avverbiale di stima. Allora la vita umana si svolgeva senza invidie; ciascuno era soddisfatto delle proprie cose. Bellum Catilinae - Libro unico - Libro 25 - Traduzione 4. Nam et, prius quam incipias, consulto et, ubi consulueris, mature facto opus est. Ma dopo questo processo è costretto a ritirarsi a vita privata, e decide quindi di dedicarsi alla stesura delle sue opere storiche. 22 rei publicae capiundae: capiundae è gerundivo del verbo capio (căpĭo, căpis, cepi, captum, căpĕre) concordato con rei publicae, genitivo singolare femminile riferito a lubido maxuma. Testo originale . 68 venando: gerundio al caso ablativo del verbo venor, venaris, venatus sum, venari. Dunque parlerò riguardo alla congiura di Catilina nella maniera più sincera possibile; infatti questo delitto io ritengo tra i più memorabile per la novità del misfatto e del pericolo. En 64 av. La scelta di dedicarsi alla storiografia ha però anche una matrice autobiografica: Sallustio dopo aver realizzato con l’aiuto di Cesare una brillante carriera politica, che era culminata nel 46 a.C. con la nomina a governatore della neonata provincia di Africa Nova, tornato in Italia. Aliud concorda con iter, sostantivo neutro di terza declinazione (iter, itineris). 6 finxit: dal verbo fingo, fingis, finxi, finctum, fingere, “foggiare, modellare, scolpire”. 13 divorsi: arcaismo, frequente in Sallustio, per diversi. Loading... Unsubscribe from Vincenzo Panzeca? Porcij Latronis declamatio in L. Catilinam. volevo sapere, se è possibile, cosa sono i due verbi al numero 6: consulto e facto e da quale verbo derivano. 48 Ubi: la subordinata retta da ubi ha chiaramente una valenza avversativa rispetto alla precedente causale. 11 iuventutem suam exercuit: da giovane, poco dopo i trent’anni, Catilina era stato tra i seguaci di Silla durante la guerra civile. Cancel Unsubscribe. Eorum ego vitam mortemque iuxta aestumo, quoniam de utraque siletur. [4] Dunque quando l'animo si riposò dopo molte miserie e pericoli, e decisi di dover tenere il resto della vita lontano dallo stato, non decisi di logorare il buon ozio nella pigrizia e nell'inoperosità, ma nemmeno di passare la vita intento a coltivare i campi o cacciare, attività da servi; ma tornando a quella impresa e a quella passione da cui una cattiva ambizione mi aveva distolto, decisi di scrivere le imprese del popolo romano per monografie, in base a come ciascuna mi sembrasse degna di memoria, ancor di più per il fatto che avevo l'animo libero dalla speranza, dalla paura e dalle fazioni dello stato. 5 ingenio: ingenium è parola latina composta da in- e la radice *gen-, comune a parole come geno, “generare”, genitor, “genitore”, genus, “stirpe”. Igitur de Catilinae coniuratione, quam verissume potero, paucis absolvam; nam id facinus in primis ego memorabile existumo sceleris atque periculi novitate. Ora, ogni nostra risorse è situata nell’animo e nel corpo: ci serviamo maggiormente della facoltà di comando dell’anima o di quella di servire del corpo; l’una ci è in comune con gli dei, l’altra con le bestie. Il racconto della congiura De coniuratione Catilinae Cicerone & Sallustio La narrazione ha inizio quando Sallustio dà notizie sui metodi adottati da Catilina per procurarsi amici e complici, fra i giovani. Flashcards. Durante il suo consolato, il celebre retore aveva stroncato il tentativo di congiura di Catilina, componendo le celebri orazioni Catilinarie (63 a.C).