perchè aspetta il collega che entri in classe che a sua volta non può ... mobbizzato da un insegnante. Nel nostro Paese non esiste ancora una disciplina autonoma del reato di mobbing, tuttavia, anche se non esplicitamente contenuto nel Codice Penale, è possibile denunciare il mobbing quando la vittima subisce dei comportamenti riconducibili a fattispecie di reato (per esempio maltrattamenti, molestie sessuali e violenza verbale). Insegnante mobbizzata. Scarica subito il PDF! Margherita Oggero è nata e vive a Torino. Queste condotte spesso si verificano per porre rimedio a situazione di emergenze, ad esempio la mancanza di personale e la necessità di coprire i buchi. >>. Il mobbizzato (come viene definita la vittima) viene letteralmente accerchiato e aggredito volontariamente da aggressori (detti mobber) che mettono in … Successivamente avvenne che una comunissima interclasse si trasformasse in un processo ai danni di noi due inss. Ipertensione arteriosa: ne soffrono molti italiani, a volte per cause collegate all’alimentazione, altre per lo stile di vita, altre ancora per ragioni collegate all’ambiente esterno.Ed è proprio il luogo di lavoro la principale fonte di stress accusata da quanti – quei pochi fortunati – sono riusciti a conservare un’occupazione nonostante la crisi. A questo proposito rammento una circostanza durante la quale io, avendo necessità di formulare comunicazioni molto urgenti ad una di queste insegnati del gruppo di comando, che aveva il ruolo di fiduciaria di plesso (Lamora), mi recai sull’uscio della classe della medesima che raggiuntami (era presente anche la collega di sostegno ins. Queste insegnanti con l’espressione sostegno alla classe, riferito all’operato dell’insegnante di sostegno, vogliono, in mala fede, stigmatizzare il ruolo di una persona subalterna che deve eseguire le direttive delle insegnanti di classe, non potendo ricoprire, di fatto, non certo “a parole”, un ruolo paritetico. Pertanto, tutto ciò che riguarda gli alunni diversamente abili deve innanzitutto passare al vaglio delle insegnanti “istituzionali” prima che possa occuparsene l’insegnante di sostegno (parole delle inss. Le azioni mobbizzanti hanno avuto luogo per cause a me ignote, sicuramente non dipendenti né dalla mia volontà, né dalla mia condotta, sempre corretta e adeguata, né tantomeno dal mio operato. Comunque, cerco di rispondere a tutti, e se vedi che non lo faccio, dopo un po' scrivimi di nuovo, perché può … Una delle caratteristiche più gravi del mobbing è, infatti, come sappiamo, la sua irriconoscibilità. Vi ho dato solo qualche saggio delle azioni mobbizzanti che ingenerarono in me un senso di profonda mortificazione, il cui semplice ricordo mi procura ancora oggi molta sofferenza. Infatti, anche gli insegnanti possono essere vittime di atti persecutori da parte degli altri colleghi o del Dirigente scolastico, che può assumere degli atteggiamenti dispotici. Quando Lamora, tornata in aula, sentendo che facevo una “paternale” ai bambini per il loro comportamento inadeguato, ha proseguito dicendo:- “Dovete rispettare l’ins. Dunque, i segnali del mobbing possono essere: La giurisprudenza degli ultimi 10 anni registra numerose cause contro i Dirigenti scolastici, accusati molto spesso di condotte dispotiche tese ad umiliare il personale docente. Il mobbizzato è la vittima del mobbing.. Sai come si manifesta il mobbing?. Sempre riferendosi all’assistente, altre insegnanti (Donnona e Gattamorta) erano solite dirmi : “la tua collega”. Sono soprattutto, le basi per un ulteriore approfondimento da parte dei miei allievi visto che Il mio compito d’insegnante è anche di coinvolgere i ragazzi attivamente, sposando la formula del … di sost., perché è un adulto ed un operatore scolastico,  esattamente come l’accudiente (testuali parole). Mi fece passare come una lavativa che vuole in qualche maniera lavorare meno approfittando della presenza dell’assistente. gia, che sta ad indicare il comportamento aggressivo attuato da alcune specie di uccelli nei confronti dei contendenti intenzionati ad invadere il loro nido. Lamora “curricolar/istituzionale” (così si definiva quando si rivolgeva a me) era fuori dall’aula. 1226 e 2056 c.c., e deve essere rapportato alla durata della condotta pregiudizievole. Mostro non è solo chi ha compiuto questi errori, ma anche chi ne era a conoscenza, per esempio per aver ricevuto i video, ma non ha detto né fatto nulla. A questo proposito voglio raccontare un episodio. Labionda che con fare aggressivo, inurbano e minaccioso mi dissero che, se non avessi voluto eliminare questa piccola modifica all’orario che, preciso, non avrebbe comportato disagio per nessuno, sarebbero andate dritte dal Dirigente (sottolineando che era un loro amico personale di vecchia data) per proporre un’azione disciplinare nei miei confronti. Per richiesta visita in CMV non occorre la V.I. Il lavoratore vittima di mobbing da parte del proprio datore e/o dei colleghi può denunciare le condotte vessatorie in tribunale, chiedendo di essere risarcito per il danno arrecato alla propria salute psico-fisica. maestro / maestra: a nursery or elementary school teacher (also called insegnante elementare); professore / professoressa: a middle school teacher (also called insegnante medio), a college or university teacher Che dovete stare insieme entrambe con la bambina? Ha svolto l'attività di insegnante nei più svariati tipi di scuole e in seguito si è dedicata a scrivere a tempo pieno.. Il suo primo romanzo, pubblicato da Arnoldo Mondadori Editore nel 2002, è La collega tatuata (da cui è stato tratto nel 2004 il film Se devo essere sincera, di Davide Ferrario, con Luciana Littizzetto). È stato più volte detto e ribadito, a muso duro davanti a bambini e in maniera perentoria, che l’insegnante di sostegno non deve rivolgere la parola all’insegnante di classe durante le lezioni. Quando ho chiesto come mai non stesse frequentando, mi è stato risposto dalle “colleghe” del modulo che non lo sapevano. Infatti i progetti essendo iniziative qualificanti sono appannaggio esclusivo delle inss di serie A (istituzionali), senza tener conto che le inss. ECCO A CHI RIVOLGERSI "AI DOCENTI e al Personale ATA della Scuola Pubblica MOVIMENTO NAZIONALE CONTRO IL MOBBING AI LAVORATORI30028 San Michele al Tagliamento (VE) C.so del Popolo, 84 0431.511585 349.8346368 Utilizzo la pagina per pubblicizzare la mia attività. Passo ore a cercare articoli giornalistici, video e podcast che siano stimolanti e adatti a ciascun livello. Se io non mi fossi regolarmente fatta avanti per avviare, pur con risultati pressoché nulli, forme di collaborazione giornaliera, nessuno mi avrebbe rivolto la parola. Immediatamente mi reco dall’ins. (da inoltrare al Comando Prov. dallo Studio Rando Gurrieri, 29.10.2016 – Un´altra, esemplare, sentenza su un caso di mobbing nelle Scuole. E poi sei stata troppo tempo al telefono! Il mobbing sul lavoro comprende ogni forma di comportamento messo in atto da parte di colleghi o del proprio capo che provoca violenza psicologica nei confronti di un lavoratore, con atteggiamenti di esclusione o emarginazione. I protagonisti del mobbing sono almeno due: la parte attiva (mobber) e la vittima (mobbizzato). Si trattava quindi di una strategia di offesa attentamente e scientemente coordinata che, dissimulata da iniziative preordinate tese a squalificare il mio ruolo e il mio operato, o attraverso azioni e messaggi di relazione che andavano direttamente a colpire la persona in quanto tale (probabilmente per la mia preparazione), per invidia o perché vista come scomoda in quanto non mi allineavo supinamente a ogni decisione effettuata dal “gruppo di comando”. È il caso di precisare che io sono pugliese e che in quel momento ero l’unica meridionale tra i presenti. Money.it è una testata giornalistica a tema economico e finanziario. Nel mobbing si passa da una cosa semplice come quella di togliere il saluto all’altra persona, poi si passa a qualche battutina nei corridoi a scherzi di cattivo gusto ripetuti costantemente. Assegnare ad un altro insegnante il ruolo di co-insegnante; Rimuovere il creatore della classe dai membri stessi; Nota: Nella sezione Notifiche, i co-insegnanti possono anche vedere la consegna dei compiti da parte degli studenti. di sostegno (pugliese e partenopea), ree forse di aver realizzato un progetto di psicomotricità. Va da sé che l’insegnante di classe debba esser assolutamente compartecipe dei problemi riguardanti il diversamente abile (Ci mancherebbe altro!) Non sono mai stata contattata, specialmente dal modulo di quinta (INSS. Preparazione ai concorsi, certificazioni e master, Registrazione al tribunale di Catania n. 75 del 21 aprile 1949 | P.IVA 02204360875 | Direttore responsabile Alessandro Giuliani. L’insegnante di sostegno non è un docente di serie B: 4 luoghi comuni da smentire 0 condivisioni su Facebook Condividi su twitter 0 commenti Condividi per email Stampa l'articolo Il mobbing a scuola è un fenomeno di difficile interpretazione, soprattutto a causa della difficoltà di dimostrare dinanzi al giudice le condotte vessatorie e l’intenzionalità dell’autore. 17 Feb | Lezioni motorie sulle favole Disney Autorizzazione Il mobbing in ambito scolastico è l’insieme degli atti vessatori e persecutori perpetrati nei confronti degli insegnanti da parte del Dirigente scolastico o degli altri insegnanti. Il mobbizzato viene letteralmente accerchiato e aggredito intenzionalmente (il verbo inglese to mob significa "assalire, aggredire, affollarsi attorno a qualcuno") da aggressori che mettono in atto strategie comportamentali volte alla sua distruzione psicologica, sociale e professionale. Da questa considerazione ne consegue che la valutazione dei rischi chimici condotta secondo il Capo I del Titolo IX del D.Lgs. La madre di una bambina frequentante una delle due classi all’interno delle quali svolgevo il mio lavoro di insegnante di sostegno, si è ammalata, tanto che la bambina non ha frequentato la scuola per un mese. Selezionare altre Opzioni accanto al team di classe, quindi selezionare Aggiungi membri. ROC n.31425) - P. IVA: 13586361001, $('#search-input').focus()); Dopo circa una settimana fui affrontata, senza nessuna spiegazione plausibile,  nei corridoi proprio dall’ins. SI SONO INVENTATI A MARZO 2020 UN FINTO E – LEARNING, PARAVENTO DEL NULLA ASSOLUTO, E IL MINISTRO BOCCADIROSA HA MANDATO IN ONDA LE COMICHE FINALI PER CHIUDERE FORMALMENTE CON FINTI SCRUTINI E FINTI ESAMI UN ANNO SCOLASTICO GIA’ CONCLUSO A … Un’altra volta apprendo, sempre dall’accudiente, che è intenzione delle insegnanti condurre gli alunni delle quinte al teatro, per assistere ad una rappresentazione. Io non l'ho visto, ma ho saputo la notizia da altri. A questo proposito voglio precisare che ho sempre svolto il mio lavoro diligentemente, con serietà come potrebbero confermare coloro che hanno insegnato con me in tutti gli anni di servizio (dall’’82). Accettare un invito a un corso come co-insegnante. Il datore di lavoro è responsabile se non fa nulla per evitare e reprimere le condotte vessatorie perpetrate nei confronti di un dipendente da parte degli altri colleghi.. di sostegno anche quella di curare i rapporti con i genitori dell’alunno diversamente abile nonché con gli operatori socio sanitari coinvolti nei processi di integrazione dello stesso alunno. Alle mie timide e pacate rimostranze rispose che se avessi continuato a parlare mi avrebbe fatto “volare dalla finestra”. Tant’è che ero io stessa ad aggiornarla su quanto facevo per lo stesso alunno, dal momento che l’insegnante non mi chiedeva mai nulla a tal riguardo. Riconoscere la condotta di mobbing a scuola non è semplice anche se ci sono dei campanelli d’allarme, come il demansionamento ingiustificato o le sanzioni disciplinari eccessive. 18 Feb | Prevenire e gestire lo stress a scuola 7,8,9,10,11 direttamente dalla B. e da qualche altra collega. Quando la condotta integra gli estremi di un reato, la vittima può sporgere una denuncia o presentare una querela, tuttavia fornire delle prove non è affatto semplice. Infatti, anche gli insegnanti possono essere vittime di atti persecutori da parte degli altri colleghi o del Dirigente scolastico, che può assumere degli atteggiamenti dispotici. Il soggetto mobbizzato non è passivo tout court, ma è caso mai ancora una volta la sua non consapevolezza del problema a renderlo una vittima passiva contro la sua volontà. (Facoltativo) Per invitare altri insegnanti o gruppi, ripeti i passaggi 4-5. Un altro giorno ero nelle due quinte unificate, mentre l’ins. MOBBING NELLE SCUOLE DAL DIRIGENTE? Due giorni dopo ha finalmente acconsentito a firmare, ma prima ha voluto leggere il registro da cima a fondo, in due giorni diversi prima di firmare. Risposi loro che non era necessario formulare minacce con tanta arroganza, per giunta di fronte agli ausiliari e ai bambini e che il cambio d’orario rappresentava semplicemente un esperimento e che si poteva tranquillamente ritornare alla soluzione d’orario precedente. Devo precisare che la scelta degli argomenti e delle attività per una classe ove sia presente un audioleso (e non solo), dev’essere necessariamente operata di concerto con l’insegnante specializzato, il quale può consigliare contenuti più idonei e modalità di partecipazione maggiormente confacenti alle capacità dell’alunna. Lamora e Labionda, può interloquire con le insegnanti curricolari che si sono auto definite “istituzionali” solo formalmente, nelle occasioni e nelle sedi deputate. Non mi scrivere sulla chat di Facebook, perché non posso rispondere da lì. Anche tra colleghi le modalità e le caratteristiche del mobbing sono le medesime: l’atteggiamento arrogante e vessatorio, la reiterazione della condotta, la volontà di arrecare un danno e la lesione psico-fisica della vittima. Insegnante is the generic term for a person who teaches but there are also a number of more specific terms for different kinds of teachers such as:. Quindi, se la condotta costituisce un illecito penale, la vittima potrà sporgere una querela o una denuncia presso gli uffici delle Forze dell’ordine, dare impulso alle indagini investigative ed eventualmente al processo. Queste insegnanti si definiscono insegnanti istituzionali, da non confondersi con le insegnanti di sostegno che, se ne deduce, non essendo istituzionali non possono rappresentare l’istituzione scolastica. Ma quella delle distinzioni tra a e b è solo un pretesto. di sostegno, non per dimostrare la condivisione delle scelte didattiche ma per approvarle e avallarle in qualità di supervisori. Va da sé che io, invece, non ho mai avuto né avrei mai potuto avere accesso al suo registro, come neanche a quelli delle altre colleghe e tanto meno firmarlo. Devo precisare che un temperamento mite, accomodante qual è il mio,  cui si accompagna un atteggiamento aperto e disponibile, non avevano mai creato in precedenza, in altri contesti scolastici,  situazioni di conflitto o di attrito (insegno dal 1982), per cui quest’imposizione di “paletti” all’insegnante di sostegno appariva quanto mai inopportuna, offensiva e finanche incivile. Tra l'altro un collega e degli alunni mi hanno sostenuto davanti a … Ho appreso ufficialmente della rappresentazione di fine anno solo pochi giorni prima che la stessa avesse luogo e dietro mia formale domanda, poiché avevo notato che vi erano delle prove in corso (ero stata deliberatamente tenuta all’oscuro di tutto). Egizio Trombetta che ha realizzato il servizio tiene a sottolineare che le sue interviste sul mobbing non hanno la pretesa di essere delle vere e proprie inchieste. 25 Feb | Strategie per creare ambienti di apprendimento accoglienti ed efficaci, SCOPRI TUTTI I NOSTRI CORSI Comunque, cerco di rispondere a tutti, e se vedi che non lo faccio, dopo un po' scrivimi di nuovo, perché può … Mobbing deriva dal verbo inglese “to mob”, che significa “prendere d’assalto, accalcarsi intorno a qualcuno”. Money.it srl a socio unico (Aut. Ero costretta ad acquisire informazioni solo dall’accudiente della bambina audiolesa da me seguita. Chiesi di poter seguire la bambina audiolesa il venerdì pomeriggio (volevo seguirla durante un laboratorio di scienze per mostrarle gli esperimenti), anziché il mercoledì pomeriggio, comunicandolo debitamente agli interessati – tra i quali Lamora e Labionda- i quali acconsentirono. Tutti i fatti del giorno, aggiornati in tempo reale, 24 ore su 24. La sua liquidazione deve essere fatta in via equitativa, ai sensi degli art. 52 talking about this. Nell'elenco, fai clic su un insegnante o un gruppo. Va da sé che l’insegnante di classe debba esser assolutamente compartecipe dei problemi riguardanti il diversamente abile (Ci mancherebbe altro!) 81/2008, non può in alcun modo prescindere dall'applicazione delle misure di prevenzione e protezione di carattere generale richiamate sopra che devono quindi essere applicate Da circa sette mesi, però, hai problemi con il nuovo dirigente scolastico. In altre parole: Isolamento umano e, per quel che riguarda uno dei moduli (all’epoca esistevano i moduli composti da 3 insegnanti che operavano su 2 classi), anche didattico, con esclusione da tutto ciò che riguarda un certo tipo di informazioni. A quel punto fu un suo collega a portare tutto ai carabinieri. Il primo giorno di scuola seguivo l’alunna audiolesa affiancata dall’accudiente che aveva la copertura completa dell’orario, a seguito di disposizioni della cooperativa dalla quale la stessa dipendeva. Sottolineiamo che il mobbing a scuola si verifica anche quando il singolo comportamento non è di per sé un reato, ma lo diventa nel momento in cui viene reiterato nel tempo con lo scopo di arrecare un danno. Anche tale danno va allegato dal mobbizzato e dimostrato in giudizio con tutti i mezzi consentiti dall'ordinamento (anche per presunzioni). In questo caso i colleghi che effettuano il mobbing eseguono servilmente le disposizioni del superiore anche se il collega mobbizzato non ha fatto niente di male a loro. Labionda, la quale mi ribadisce che sono previsti unicamente due ingressi gratuiti e che, pertanto, io, per poter accompagnare la classe, mi sarei dovuta pagare il biglietto di tasca mia. E' possibile, a vostro avviso, parlare di mobbing sui banchi di scuola? Partenopei) mi disse, in malo modo, sbraitando scompostamente davanti all’intera classe, che lei in quel momento aveva da fare e, incurante del fatto che alla scena assistessero gli alunni della classe di cui ero contitolare, mi sbatté la porta in faccia con veemenza. Ieri è venuto a mancare, dopo 70 anni di ministero sacerdotale, il … Come poi avvenne immediatamente. istituzionali), dei diversi moduli, erano invece molto frequenti (non avvenivano nelle sedi deputate, ma nei corridoi tra lazzi e schiamazzi in ogni momento della giornata e oltre ), al punto che insegnanti di un modulo erano informate sulle iniziative dell’altro modulo; informazioni che io stessa, pur essendo interna ad entrambi i moduli, ignoravo. “Sono venuta a conoscenza dei fatti di cui ai cap. (ATTENZIONE: i nomi sono stati sostituiti con altri di pura fantasia e non viene menzionata né la località né il nome della scuola), PROSSIMI WEBINAR ha connotati prevalentemente disciplinari Richiesta V.I accresce nel docente il sospetto di mobbing Se richiesta V.I. Queste colleghe definiscono pubblicamente durante le riunioni il sostegno come “un servizio per sollevare loro dal problema dell’alunno disabile ”, ignorando i principi dell’ interscambiabilità dei ruoli, della pari dignità e contitolarità o della  valorizzazione delle reciproche competenze. di sostegno non facesse parte del modulo o fosse comunque vista come persona inaffidabile, tanto da poter danneggiare col proprio comportamento,  l’alunna. Per la Corte di Cassazione, il mobbing a scuola, per essere tale, deve rispettare dei requisiti (gli stessi del mobbing sul lavoro) che sono: Individuare la condotta di mobbing a scuola non è semplice. Grazie a tutti per i consigli e per il sostegno. Mobbing sul lavoro: cos’è. Libro consigliato dal prof: Psicologia del lavoro e delle organizzazioni, Ashleigh. di sostegno non vi può mettere i voti sul registro, dovete ugualmente averne rispetto, come ne avete per i bidelli!”. Sai a chi ci si riferisce con il termine mobbizzato?. Cosa penso, cosa faccio, cosa vedo, cosa sento, messaggi nella bottiglia, notizie, curiosità, cose inutili e necessarie, il mio piccolo mondo antico, dal 2005. In autunno l’accudiente della bambina audiolesa (le mie colleghe non mi rivolgevano la parola quindi non mi informavano di nulla) mi comunicò che nei giorni seguenti le classi si sarebbero dovute recare a T. per visitare la mostra di Monet e che aveva appreso dalle insegnanti che io e lei, come accudiente, avremmo dovuto partecipare. La donnona, infine, che quel giorno non era neanche in servizio (doveva rilevare sua figlia da scuola), mi ha chiesto di lasciarle il registro in consegna per il fine settimana perché doveva portarselo a casa sue per  leggerlo attentamente prima di decidere se firmarlo o meno. Generalità. L’EMERGENZA COVID 19 SANCISCE IL CROLLO DELLA SCUOLA PUBBLICA MEDIA SECONDARIA DA ROTTAMARE. Ricevo molte mail e perciò capirai che purtroppo non posso più assicurare a tutti una risposta. Non si comprende come, secondo quanto affermavano queste docenti, se l’ins. Eppure è così che il mondo la vede. gli ostacoli alla comunicazione dell’insegnante; l’isolamento e l’emarginazione rispetto agli altri colleghi; gli attacchi alla reputazione e alla vita personale del docente; la somministrazione di sanzioni ingiustificate o troppo severe; la somministrazione di incarichi eccessivamente impegnativi. Per questo, il mobbizzato non riuscendo a smaltire lo stress mostra manifestazioni psicosomatiche, stati depressivi o ansiosi, tensione continua e incontrollata. Giova anche evidenziare come l'elemento finalistico che costituisce l'anello di congiunzione dei singoli episodi non debba essere ricondotto all'elemento soggettivo del dolo, inteso quale elemento costitutivo della fattispecie, da provarsi a carico del mobbizzato in analogia a quanto è posto a carico del danneggiato dall'art.