è spesso sovrastimato e si preferisce la fuga rappresentata dal principio di precauzione piuttosto che un esame oggettivo dei pro e dei contro. Il visitatore del sito è caldamente consigliato a consultare il proprio medico curante per valutare qualsiasi informazione riportata nel sito. E’ entrata a tal punto nella nostra quotidianità che risulta difficile pensare ad un oggetto che non contenga polimeri, anche in … Qual è la reale priorità che dobbiamo dare all’inquinamento ambientale? Si è sicuramente favorevoli alla limitazione dell’auto se non la si usa massicciamente, ma poi lo si sarebbe nello spegnere il proprio riscaldamento per un paio di giorni alla settimana? Inoltre i detersivi che vengono utilizzati per le pulizie, gli scarichi degli impianti, eventuali stufe possono essere fonti di inquinamento molto pericolose. Le cause dell’inquinamento ambientale dovute ad eventi naturali riguardano principalmente le sostanze chimiche emesse durante le eruzioni vulcaniche, zolfo, benzene e monossido di carbonio, o sviluppate dagli incendi di boschi e foreste. Il proprio luogo di vita o di lavoro, in genere, viene considerato un posto sicuro, un rifugio che tiene al riparo da qualsiasi pericolo esterno: invece si tratta di una trappola pericolosa che può nascondere non poche insidie. Si è favorevoli alla costruzione di una discarica per riciclare i rifiuti, ma “naturalmente” non deve essere vicino a casa nostra! Sinceramente ritengo il car sharing una sciocchezza, poco efficiente (non ottimizzato in termini di tempo) e utilizzabile solo per tragitti lunghi. Un altro consiglio discutibile. > Inquinamento ambientale L’inquinamento ambientale incide notevolmente sulla salute e sul benessere dell’uomo. L’inquinamento ambientale è da sempre esistito, le prime testimonianze datano segni già ai tempi degli uomini delle caverne. Molti studi sull’inquinamento ci dicono che si perde mediamente un anno di vita, ma i danni maggiori ce li ha chi per un cattivo stile di vita e ha malattie croniche. L’inquinamento è dunque un’alterazione dell’ecosistema ambiente per l’immissione di agenti inquinanti che possono derivare da cause naturali, oppure dal processo di antropizzazione. 7 Gennaio 2020 – Sabrina Lorenzoni ; Quando parliamo di inquinamento atmosferico, vogliamo indicare la presenza di sostanze chimiche gassose nell’aria che respiriamo, composti in grado di modificare l’aria. Curare l’ambiente che ti circonda, allora, è un atto di responsabilità non solo verso gli altri e le future generazioni, ma soprattutto nei tuoi stessi confronti. dell’atmosfera può cambiare per cause naturali, come eruzioni vulcaniche o incendi, ma anche a causa delle attività dell’uomo. L’inquinamento ambientale è uno dei problemi sicuramente più sentito a livello mondiale dal punto di vista green, proprio perché a causarlo sono un insieme di fattori. L’inquinamento acustico, invece, è legato come dice il nome stesso ai rumori. Molte di queste sostanze stanno in aria per poco, per poi successivamente cadere a terra e inquinare il suolo, le cosiddette composizioni acide. Il timore di ogni innovazione tecnologica e delle sue ricadute (l’inquinamento atmosferico è per esempio una ricaduta della diffusione di auto, riscaldamenti, processi industriali ecc.) Sarebbe stato molto più efficiente dare una mappa, zona per zona, delle temperature massime ragionevoli. La responsabilità dell’inquinamento da plastica è collettivo. Per i danni riguardanti l’ambiente, dipendono molto dalle sostanze inquinanti che vengono emesse. Basterebbe far applicare la norma invece che, italianamente, sperare che non la si disattenda. Inoltre, è causata da elementi inquinanti che producono disagi temporanei, patologie o danni permanenti per la vita in una data area. Soprattutto nel nostro Paese, dove la raccolta differenziata è un dovere civile anche solo per non aumentare i livelli di rifiuti tossici e non che inquinano la terra dove vivi e l’acqua che bevi, sono in tanti quelli che solo per pigrizia decidono di rinunciare a questa buona prassi, buttando via anche tanti materiali che potrebbero facilmente essere recuperati e riutilizzati. Inquinamento ambientale rimedi: evita le monoporzioni. Scienze — Inquinamento ambientale: cause, gas serra, buco dell'ozono, piogge acide, smog, inquinamento delle acque, deforestazione, desertificazione e possibili rimedi . Queste sostanze inquinanti possono essere liquide, solide o gassose, spesso causano reazioni chimiche imprevedibili e incontrollabili, contrarie alla … Oggi studi di settore hanno dimostrato che l’inquinamento delle acque favorisce l’insorgere di alcune patologie mortali come quelle renali oppure i tumori del colon, del fegato, del sangue. Anche in questo caso la maggior parte delle persone non dà peso all’inquinamento luminoso, considerandolo piuttosto una forma teorica di inquinamento, invece è molto pericoloso soprattutto per la fauna e la flora. Il corpo umano risente in modo importante dell’inquinamento ambientale. Richiedi un preventivo! L’inquinamento atmosferico è causato dalla diffusione nell’atmosfera di gas e polveri sottilissime. Purtroppo alcuni studi hanno evidenziato una correlazione fra l’inquinamento ambientale e il il Coronavirus, causa del Covid 19, una patologia che ha decimato la popolazione mondiale soprattutto nelle zone più inquinate della Terra. Principale causa della distruzione delle foreste pluviali. D’altra parte, più che legittima perché l’inquinamento ambientale influisce molto anche sulla salute delle persone e sul loro benessere. Più piano vado e più conviene la bicicletta (perché non dirlo, il termine non viene mai citato nel decalogo). 9 – Limita le attività sportive all’aria aperta. La letteratura scientifica più recente mette in luce la stretta correlazione fra l’inquinamento da onde radio e alcune patologie tumorali cerebrali. Recenti studi di settore hanno dimostrato una netta correlazione fra l’inquinamento e l’aumento delle temperature nonché il suo diretto coinvolgimento nell’aumento dei morti all’anno in tutto il mondo. Inquinamento atmosferico significa presenza di una o più sostanze indesiderate nell'aria. L’OMS ha fissato i limiti di rumore che le tue orecchie possono sopportare: 65 decibel di giorno e 55 di notte. I tipi di inquinamento ambientale l’inquinamento ambientale è  proporzionale alla densità della popolazione. Il caso più allarmante di inquinamento atmosferico risale al 1952 quando, a Londra morirono 8.000 persone in pochi mesi per la catastrofe ambientale che fu battezzata Grande Smog. Questo consiglio mi è sempre apparso come ridicolo. Perché non dire “usa la bicicletta per spostamenti urbani che non richiedano il trasporto di merci”. Infatti dopo il 1900 la popolazione urbana è aumentata fino al 7% e nel 19… Anche i ritmi circadiani delle piante, degli animali e dell’uomo sono compromessi dall’inquinamento luminoso e possono portare a patologie molto gravi come quelle che interessano il sistema biologico umano. Inoltre il punto 2 può essere applicabile solo per andare/tornare dal lavoro, non per gli spostamenti durante la giornata che sono chiaramente individuali. Inquinamento ambientale: tipi e cause. Nei casi più gravi, però, ci possono essere danni al sistema ormonale nonché ad alcune funzioni cerebrali come quelle dell’apprendimento e della memoria. In alcune parti del mondo, poi, i livelli di inquinamento sia dell’aria che dell’acqua sono talmente elevati da essere la prima causa di decesso, in via diretta o indiretta. L’inquinamento ambientale è al centro delle attenzioni di tutti quegli ambientalisti che si occupano soprattutto della difesa dell’ambiente in cui vivono, con una posizione quindi molto concreta. 8 – Limita l’uso della legna per il riscaldamento. Inoltre l’inquinamento dell’aria è correlato anche ad insufficienze respiratorie più o meno gravi che coinvolgono persone di ogni età: una delle caratteristiche principali, infatti, è legata proprio al fatto che coinvolge pazienti di ogni età, senza distinzione di sesso, condizioni economiche. Qui tocchiamo il fondo perché, di fatto, si sconsiglia anche l’uso della bicicletta e si afferma che “ok, siamo un popolo di sedentari e ciccioni incalliti, non esageriamo”. Questa tendenza si è confermata anche negli anni successivi, con un forte aumento demografico. Gli sversamenti accidentali , le perdite involontarie, sono il primo fattore di rischio. I dati dello studio di Science Advances parlano chiaro: la produzione mondiale di resine e fibre plastiche è cresciuta dai 2 milioni di tonnellate del 1950 ai 380 del 2015. L’inquinamento indoor può essere scatenato da tanti fattori: innanzitutto lo smog, attraverso le finestre, entra anche in casa. Se vuoi un consiglio per rimediare sugli effetti dannosi dell’inquinamento elettromagnetico, chiama subito un esperto del settore. Gli inquinanti atmosferici hanno effetti negativi sugli esseri umani, sugli animali, sulle piante e sulla qualità dell'aria. Qualche anno fa l’oncologo Umberto Veronesi  (1925-2016) “banalizzò” i rischi da inquinamento, parlando di un’incidenza del solo 4% nelle forme tumorali. Si moltiplicano anche le fonti di inquinamento: se fino a qualche decennio fa ad inquinare erano soprattutto le industrie, oggi anche l’ambiente domestico è una causa di inquinamento molto importante, una di quelle che potresti facilmente limitare con un po’ di attenzione nello svolgimento delle attività quotidiane. Assurdo poi spegnerlo in certe zone dove al mattino ci sarebbero 14-15 gradi e lavorare in ufficio in tali condizioni sarebbe difficilmente produttivo. ATTENZIONE - Le informazioni contenute e descritte in questo sito sono solo a scopo informativo; non possono essere utilizzate per formulare una diagnosi o per prescrivere o scegliere un trattamento, non vogliono né devono sostituire il rapporto personale medico-paziente o qualunque visita specialistica. Tuttavia, anche gli incendi sono spesso causati dall’uomo, per favorire lo sviluppo dell’urbanistica e la … Se per fare 3 km, devo farne 6 per raccogliere 2 amici qua e là, francamente vedo la soluzione come un palliativo. ecc. Il termine deriva dalla combinazione delle due parole inglesi smoke (fumo) e … Un altro fattore determinante possono essere i vari agenti chimici che vengono utilizzati in agricoltura e che possono causare l’inquinamento del suolo. Se invece devo usare l’auto per trasporto merci andare a 40 km/h anziché a 50 significa metterci un 25% in più, (2,5 ore anziché 2 ore), cioè perdere diciamo mezz’ora almeno al giorno, cioè un costo (se lavoro 8 ore) di circa il 6%. Questo in linea con quanto sostenuto da Veronesi. Sono però soprattutto le aziende che inquinano maggiormente; si pensi che ogni anno, dalle industrie, vengono scaricati nel Mediterraneo quasi 40 milioni di oggetti di plastica, insieme ad altre sostanze inquinanti dell’acqua.