23. La pipa 24. t'adoro come la volta notturna 69. La capigliatura 68. Si presenta di seguito la traduzione italiana del capitolo "Iosif Brodskij" del volume di Oleg Ivanovič Fedotov Sonet [Sonetto] (2011). dal mio petto le azzurre immensità. Leopardi ha celebrato spesso la luna e come … che separa le mie braccia dalle azzurrità infinite. Mi porto all'attacco, m'arrampico all'assalto come … Ti adoro al pari della volta notturna, o vaso di tristezza, o grande taciturna! E tanto più t'amo quanto più mi fuggi, o bella, e sembri, ornamento delle mie notti, ironicamente accumulare la distanza . Senza titolo 70. La musica 25. La campana incrinata 30. La scheda per l’analisi dell’opera d’arte Esistono molti stili di analisi quanti sono gli autori che ci guidano nella lettura delle opere d’arte. Sed non satiata 71. E m’avanzo all’attacco, e m’arrampico all’assalto . che separano le mie dalle azzurre immensità . Il serpente che danza 73. Una carogna 74. che t’amo come la volta notturna e se questa notte è l’ultima spero si concluda nel tuo ricordo. Un'incisione fantastica 27. T'adoro al pari della volta notturna, o vaso di tristezza, o grande taciturna! E tanto più t'amo quanto più mi fuggi, o bella, e sembri, ornamento delle mie notti, ironicamente accumulare la distanza che separa le mie braccia dalle azzurrità infinite. Come la volta notturna io t’adoro. La Cacciata di Eliodoro è un affresco eseguito da Raffaello Sanzio nelle Stanze Vaticane. Lo trovo eterno e anche il più lontano dalle contingenze autobiografiche. E tanto più t'amo quanto più mi fuggi, o bella, e sembri, ornamento delle mie notti, ironicamente accumulare la distanza che separa le mie braccia dalle azzurrità infinite. A commissionarlo fu Giulio II, il papa che la storia ci ha consegnato come … Le schede variano poi rispetto al target dei fruitori, l’ordine di scuola e l’intenzione dell’autore. La botte dell'odio 29. Mi porto all'attacco, m'arrampico all'assalto . io ti adoro come adoro la volta notturna , o vaso di tristezza, o grande taciturna , e t'amo ancor di più , bella , se da me fuggi e se , di mie notti ornamento , ironica sembri voler aggiungere alla distanza lega su lega che già l'abbraccio del blu immenso mi nega. Con le vesti ondeggianti e iridescenti 72. Come la volta notturna io t’adoro , o vaso di tristezza, grande taciturna , e tanto più t’amo perché mi sfuggi e sembri, tu, bella che adorni le mie notti, più ironicamente accumulare leghe. Sepoltura 26. E’ invece vicino ai nostri dubbi, alla ricerca interiore che in vario modo e a vari livelli, ogni essere umano compie. T'adoro al pari della volta notturna, o vaso di tristezza, o grande taciturna! Io t'adoro come la volta notturna, o vaso di tristezza, grande taciturna, e t'amo tanto piú, bella, se fuggi, quasi sommando, o mia notturna gioia, con ironia le leghe che separano. Je t’adore Vengo all'attacco, insisto su di te Mi porto all’attacco, m’arrampico all’assalto come fa una fila di vermi presso un cadavere e amo, fiera implacabile e cruda, sino la freddezza che ti fa più bella ai miei occhi. Ammiro il cielo cenere scendere qui di sopra, le stelle fisse e Venere cadere e farci ombra, aspetto il mondo cedere e divenire tomba per incidere il tuo nome su di un Sole che soccombe. Il morto allegro 28. come … Per questo amo il canto di Leopardi. Da sempre.