L’INPS, con la circolare 129 del 13.11.2020 (che ha sostituito la circ. Sospensione contributi INPS: le istruzioni per le aziende con dipendenti iscritti alla Gestione pubblica. Perugia 258459 Comunicazione dei dati, Dichiarazione infedele, sanzioni a soci amministratori e non, Artigiani e commercianti: contributi INPS 2021 e regime agevolato, Buoni pasto: non imponibili anche per lavoro agile, Contratto d’opera professionale: sì a compensi oltre i massimi, Sisma 2016, modalità di erogazione dei contributi INAIL, ISA 2021 approvate le modifiche. Anche la nuova sospensione dei contributi INPS segue la logica delle ultime restrizioni adottate: se il primo Decreto Ristori è intervenuto per settori, il secondo agisce per settori e per territori in maniera speculare alle nuove misure restrittive differenziate per Regioni con il DPCM del 3 novembre 2020 prevedendo una mensilità di respiro in più per le zone in cui lo stop alle attività è più drastico. La sospensione dei versamenti contributivi dovuti nel mese di novembre 2020 di cui all’articolo 13, del decreto-legge 28 ottobre 2020, n. 137, si applica anche in favore dei datori di lavoro privati appartenenti ai settori individuati nell’Allegato 1 al presente decreto. Nel documento di prassi, l’Istituto Previdenziale ha rilasciato anche il codice di autorizzazione “4X” da assegnare alle imprese che svolgono come attività prevalente una di quelle riferite ai codici ATECO riportati nell'Allegato 1 e 2 al D.L. A specificarlo è l’INPS, con la circolare n. 129 del 13 novembre 2020. Il recupero dei versamenti sospesi dovrà essere effettuato: Attenzione, però: il mancato pagamento di due rate, anche non consecutive, determina la decadenza dal beneficio della rateazione. Negli allegati al testo ufficiale del DL 149 del 9 novembre 2020, le attività interessate. Contributi INPS novembre, con il Decreto Ristori bis arriva la sospensione dei versamenti: lo slittamento dei termini riguarda la zona gialla, arancione e rossa. 11 ha ampliato la platea dei destinatari della sospensione dei versamenti contributivi in scadenza nel mese di novembre 2020. decreto-legge 28 ottobre 2020, n. 137 e decreto-legge 9 novembre 2020, n. 149.”; le relative (che rappresentano l’importo dei contributi sospesi). Per quelle delle zone arancioni e rosse la sospensione è riconosciuta per i mesi di novembre e dicembre”. € 20.000,00 i.v. Il Decreto Legge 28 ottobre 2020, n. 137 (Decreto Ristori), all’articolo 13, aveva introdotto la sospensione del versamento dei contributi previdenziali e assistenziali e […] Created with Sketch. Articolo originale pubblicato su Informazione Fiscale qui: zone gialle, arancioni e rosse, non ha effetti per l’applicazione della sospensione contributiva di cui alla presente circolare”. Si attendono in ogni caso le note esplicative INPS a chiarimento del testo normativo. Contributi INPS novembre, sospensione per zona gialla, arancione e rossa, Informazione Fiscale S.r.l. 11 D.L. Sospensione dei versamenti contributivi / C.F. Sede legale: Via Angelo Morettini, Snc - 06034 Foligno (PG) | Imp. Soc. Di seguito la lista delle attività riportate nell’Allegato 2. L’articolo 11 del decreto Ristori bis, invece, disciplina la sospensione dei versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali dovuti nel mese di novembre 2020. Non rientrano nella sospensione i premi per l’assicurazione obbligatoria INAIL. “Azienda interessata alla sospensione dei contributi a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Con la Circolare n. 129 del 13 novembre 2020 , l'Inps ha comunicato le nuove istruzioni concernenti la sospensione dei versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali in scadenza nel mese di novembre, prevista nei decreti legge cd. Le aziende private con dipendenti iscritti alla Gestione pubblica: dovranno trasmettere nei termini il flusso Uniemens ListaPosPA riferito a novembre 2020, compilando campi degli imponibili e dei contributi riportando i relativi importi; La sospensione del pagamento dei contributi riguarda il mese di novembre 2020. Il provvedimento specifica l'operatività delle diverse Gesti Sono comprese anche le quote di dovute dai lavoratori. Sospensione dei versamenti contributivi La circolare evidenzia che la sospensione dei versamenti contributivi è riferita ai versamenti in scadenza nel mese di novembre 2020 (16 novembre) e che non opera relativamente ai premi INAIL. C.F./P.IVA e Reg. La predetta sospensione non opera relativamente ai premi per l’assicurazione obbligatoria INAIL”. Con il Messaggio del 23 dicembre 2020, n. 4840 l’INPS, a seguito delle novità introdotte sensi dell’articolo 2 del Decreto Legge 30 novembre 2020, n. 157, fornisce le istruzioni operative per la corretta gestione della sospensione dei versamenti contributivi. Iscrizione ROC n. 31534/2018, Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy, Questo sito contribuisce all'audience di 2, commi 1, 2, 3, Decreto Legge 30 novembre 2020, n. 157.. Il Legislatore all’art. Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018 Per tutte le attività, comprese quelle che operano nelle regioni classificate come gialle, è prevista la sospensione dei contributi INPS dovuti dai datori di lavoro per il mese di novembre; per le attività delle zone arancioni […] Sospesi contributi Inps di novembre 2020. Infine, per quanto riguarda i committenti tenuti al versamento dei contributi alla Gestione separata, il messaggio in commento specifica che dovranno essere riportati, nell’elemento “CodCalamita” i seguenti valori: 32, per la sospensione di cui al comma 1; 33, per la sospensione di cui al comma 2; 34, per la sospensione di cui al comma 3. All’art. n. 149/2020, verrà attribuito il codice di autorizzazione “4X”, che assume il nuovo significato di: Il suddetto codice di autorizzazione verrà attribuito in automatico a cura della Direzione generale e potrà essere visualizzato sul “Cassetto previdenziale aziende”. +39 0742 320 759 - fax +39 0742 840 431 - PEC: edotto@pec.it L’Inps, con la circolare 14 dicembre 2020, n. 145, fornisce indicazioni di carattere generale con riguardo alle ulteriori disposizioni sulla sospensione dei versamenti contributivi ai sensi dell’art. Esclusioni legate al Covid-19, Tax credit locazioni. 13 del “Decreto Ristori” (D.L. Inoltre, il medesimo articolo ha previsto l’applicazione della suddetta misura anche a favore dei datori di lavoro privati la cui unità produttiva od operativa è ubicata nelle cd. Decreto Ristori, che all’art. Il Decreto Ristori prima e il Ristori Bis dopo, hanno disposto la sospensione dei versamenti contributivi in scadenza a novembre 2020, comprese le rate in scadenza nello stesso mese relative a rateazioni di debiti Decreto-legge 28 ottobre 2020, n. 137 e decreto-legge 9 novembre 2020, n. 149”. Nel testo del DL numero 149 pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 9 novembre 2020, all’articolo 11, si legge: “1. Network, DL numero 149 pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 9 novembre 2020, Contributi INPS novembre, sospensione per zona gialla, arancione e rossa, Trasporto mediante noleggio di autovetture da rimessa con conducente, Gestioni di funicolari, ski-lift e seggiovie se non facenti parte dei sistemi di transito urbano o sub-urbano, Altre attività connesse ai trasporti terrestri NCA, Affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence, Attività di alloggio connesse alle aziende agricole, Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte, Alloggi per studenti e lavoratori con servizi accessori di tipo alberghiero, Attività di ristorazione connesse alle aziende agricole, Attività di distribuzione cinematografica, di video e di programmi televisivi, Agenzie ed agenti o procuratori per lo spettacolo e lo sport, Noleggio di strutture ed attrezzature per manifestazioni e spettacoli: impianti luce ed audio senza operatore, palchi, stand ed addobbi luminosi, Servizi di biglietteria per eventi teatrali, sportivi ed altri eventi ricreativi e d’intrattenimento, Altri servizi di prenotazione e altre attività di assistenza turistica non svolte dalle agenzie di viaggio nca, Attività delle guide e degli accompagnatori turistici, Noleggio con operatore di strutture ed attrezzature per manifestazioni e spettacoli, Altre attività di supporto alle rappresentazioni artistiche, Gestione di teatri, sale da concerto e altre strutture artistiche, Altre attività connesse con le lotterie e le scommesse (comprende le sale bingo, Gestione di impianti sportivi polivalenti, Enti e organizzazioni sportive, promozione di eventi sportivi, Discoteche, sale da ballo night-club e simili, Altre attività di intrattenimento e di divertimento nca, Attività di organizzazioni che perseguono fini culturali, ricreativi e la coltivazione di hobby, Attività di altre organizzazioni associative nca, Servizi di centri per il benessere fisico (esclusi gli stabilimenti termali), Altre attività di trasporti terrestri di passeggeri nca, Trasporto di passeggeri per vie d’acqua interne (inclusi i trasporti lagunari), Posto telefonico pubblico ed Internet Point, Gestione di apparecchi che consentono vincite in denaro funzionanti a moneta o a gettone, Ristorazione senza somministrazione con preparazione di cibi da asporto, Gestione di luoghi e monumenti storici e attrazioni simili, Attività degli orti botanici, dei giardini zoologici e delle riserve naturali, Abruzzo, Basilicata, Liguria, Toscana, Umbria, Puglia, Sicilia, Calabria, Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta, Provincia Autonoma di Bolzano, Empori ed altri negozi non specializzati di vari prodotti non alimentari, Commercio al dettaglio di tessuti per l’abbigliamento, l’arredamento e di biancheria per la casa, Commercio al dettaglio di filati per maglieria e merceria, Commercio al dettaglio di tende e tendine, Commercio al dettaglio di carta da parati e rivestimenti per pavimenti (moquette e linoleum), Commercio al dettaglio di elettrodomestici in esercizi specializzati, Commercio al dettaglio di natanti e accessori, Commercio al dettaglio di articoli da regalo e per fumatori, Commercio al dettaglio di mobili per la casa, Commercio al dettaglio di utensili per la casa, di cristallerie e vasellame, Commercio al dettaglio di macchine per cucire e per maglieria per uso domestico, Commercio al dettaglio di strumenti musicali e spartiti, Commercio al dettaglio di articoli in legno, sughero, vimini e articoli in plastica per uso domestico, Commercio al dettaglio di altri articoli per uso domestico nca, Commercio al dettaglio di registrazioni musicali e video in esercizi specializzati, Commercio al dettaglio di confezioni per adulti, Commercio al dettaglio di pellicce e di abbigliamento in pelle, Commercio al dettaglio di cappelli, ombrelli, guanti e cravatte, Commercio al dettaglio di articoli di pelletteria e da viaggio, Commercio al dettaglio di orologi, articoli di gioielleria e argenteria, Commercio al dettaglio di mobili per ufficio, Commercio al dettaglio di oggetti d’arte (incluse le gallerie d’arte), Commercio al dettaglio di oggetti d’artigianato, Commercio al dettaglio di arredi sacri ed articoli religiosi, Commercio al dettaglio di chincaglieria e bigiotteria (inclusi gli oggetti ricordo e gli articoli di promozione pubblicitaria), Commercio al dettaglio di articoli per le belle arti, Commercio al dettaglio di armi e munizioni, articoli militari, Commercio al dettaglio di filatelia, numismatica e articoli da collezionismo, Commercio al dettaglio di spaghi, cordami, tele e sacchi di juta e prodotti per l’imballaggio (esclusi quelli in carta e cartone), Commercio al dettaglio di articoli per adulti (sexy shop), Commercio al dettaglio di altri prodotti non alimentari nca, Commercio al dettaglio di libri di seconda mano, Commercio al dettaglio di mobili usati e oggetti di antiquariato, Commercio al dettaglio di indumenti e altri oggetti usati, Case d’asta al dettaglio (escluse aste via internet), Commercio al dettaglio ambulante di prodotti ortofrutticoli, Commercio al dettaglio ambulante di prodotti ittici, Commercio al dettaglio ambulante di carne, Commercio al dettaglio ambulante di altri prodotti alimentari e bevande nca, Commercio al dettaglio ambulante di tessuti, articoli tessili per la casa, articoli di abbigliamento, Commercio al dettaglio ambulante di calzature e pelletterie, Commercio al dettaglio ambulante di fiori, piante, bulbi, semi e fertilizzanti, Commercio al dettaglio ambulante di macchine, attrezzature e prodotti per l’agricoltura; attrezzature per il giardinaggio, Commercio al dettaglio ambulante di profumi e cosmetici; saponi, detersivi ed altri detergenti per qualsiasi uso, Commercio al dettaglio ambulante di chincaglieria e bigiotteria, Commercio al dettaglio ambulante di arredamenti per giardino; mobili; tappeti e stuoie; articoli casalinghi; elettrodomestici; materiale elettrico, Commercio al dettaglio ambulante di altri prodotti nca, Commercio al dettaglio di prodotti vari, mediante l’intervento di un dimostratore o di un incaricato alla vendita (porta a porta), Servizi di cura degli animali da compagnia (esclusi i servizi veterinari), Altre attività di servizi per la persona nca. in un’unica soluzione entro il 16 marzo 2021, senza applicazione di sanzioni e interessi; mediante rateizzazione, fino ad un massimo di quattro rate mensili di pari importo, senza applicazione di sanzioni e interessi, con il versamento della prima rata entro il 16 marzo 2021. i benefici di cui alla previsione in trattazione sono attribuiti in coerenza con la normativa vigente dell'Unione europea in materia di aiuti di Stato; i dati identificativi dei soggetti che si avvalgono della sospensione verranno comunicati all’Istituto a cura dell'Agenzia delle Entrate al fine di consentire e verificare il corretto riconoscimento ai predetti destinatari dei nuovi provvedimenti di sospensione. Ad annunciare la sospensione dei contributi INPS di novembre per i datori di lavoro di tutta la penisola, non esistono regioni verdi al momento, è il comunicato stampa ufficiale diffuso subito dopo l’approvazione del Decreto Ristori bis in Consiglio dei Ministri venerdì 7 novembre 2020: “Per le attività previste dal decreto-legge Ristori che operano nelle zone gialle vengono sospesi i contributi previdenziali e assistenziali per il mese di novembre. Inps sottolinea che i contributi oggetto della sospensione sono quelli dovuti per la competenza del mese di ottobre 2020. il nuovo codice “N974”, avente il significato di “Sospensione contributiva a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Sono comprese anche le rate in scadenza nel medesimo mese relative alle rateazioni dei debiti in fase amministrativa concesse dall’INPS. Dopo un primo annuncio sullo stop sia per novembre che per dicembre 2020, il testo ufficiale del Decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale fa riferimento solo a novembre 2020. Decreto Ristori quater) a causa dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. n. 137/2020) il legislatore ha previsto una sospensione dei versamenti contributivi, al fine di sostenere i settori maggiormente interessati dalle misure restrittive adottate dal Governo. Il risultato dei , e potrà dare luogo ad un credito in favore dell’INPS da versare con le consuete modalità (F24) ovvero ad un credito azienda o un saldo a zero.