IN QUALITÀ DI ( Persona fisica ( Procuratore speciale ( Legale rappresentante della Persona giuridica. Con particolare riferimento all’applicabilità dell’imposta di bollo sui documenti prodotti nell’ambito dei contratti pubblici e nell’ambito del Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti mediante due documenti. Memorizza lo stato del consenso ai cookie dell'utente per il dominio corrente. In una tabella di detta sezione è presente una lista contenente i codici IBAN da utilizzare per il pagamento, mediante bonifico, delle imposte da parte di soggetti non residenti. I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. In sostanza, se il debitore si trova all'estero e non può assolvere l'imposta di bollo utilizzando una delle modalità tradizionali, potrà pagare tramite bonifico utilizzando il codice IBAN sopra indicato, avendo cura di specificare nella causale il proprio codice fiscale (in mancanza, la denominazione) e gli estremi dell'atto a cui si riferisce l'imposta. 72025 - San Donaci (BR), Via Vittoria Colonna, 29 A cura di Redazione LavoriPubblici.it del 11/09/2020. 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, alle somme dovute per l’imposta di bollo assolta in modo virtuale. Le regole di riferimento. Relativamente alla domanda posta dal contribuente, l'Agenzia delle Entrate ha ricordato che i una sezione del suo sito è specificato che "I contribuenti non residenti in Italia e non titolari di conti correnti presso banche convenzionate con l'Agenzia delle Entrate, possono eseguire il versamento delle imposte dovute mediante bonifico in euro in favore del bilancio dello Stato oppure dei conti di tesoreria (...) secondo le indicazioni riportate". L'imposta di bollo sui documenti informatici è corrisposta mediante versamento nei modi di cui al decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 237 . Vediamo ora quali sono i casi specifici in cui si applica la marca imposta di bollo da 2 euro e quando quella da 16 euro, le regole e le sanzioni previste per chi non paga l’imposta di bollo. 20149 Milano (MI) – Italy, +39 0831 635005 +39 0831 681215 info@studioamica.it info@pec.studioamica.it, Software SaaS qualificato da AgID - Clicca qui per accedere al nostro catalogo dei servizi Cloud qualificati per la PA. Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per Registra un ID univoco utilizzato per generare dati statistici su come il visitatore utilizza il sito internet senza mascheramento dell'ip. (Imposta di bollo) del bando di gara, si comunica che l’azienda ad oggi non ha mai assolto l’imposta di bollo in modo virtuale; di conseguenza, non ha posto in essere la procedura di autorizzazione prevista dall'Agenzia delle Entrate, riportata all'art. L’imposta di bollo è disciplinata dal d.P.R. 07/08/2020 12:59 - buongiorno l’imposta di bollo si può assolvere con la marca da bollo apposta sul modello predisposto, invece di pagare l’f23? 72025 - San Donaci (BR), Via Vittoria Colonna, 29 Cookie di sicurezza per la verifica del submit di ogni form presente nel sito web. Utilizzato da Facebook per fornire una serie di prodotti pubblicitari come offerte in tempo reale da inserzionisti terzi. Imposta di bollo sugli atti dei concorrenti nelle procedure di gara . Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie. I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. La marca da bollo telematica. Qualora per la presentazione di un’istanza sia richiesto il pagamento dell’imposta di bollo, l’importo relativo deve essere versato utilizzando il modulo F23 dell’Agenzia delle Entrate.. Una volta compilato il modello, l’importo dovuto può essere versato presso gli sportelli delle banche, di Poste Italiane S.p.A. oppure degli agenti della riscossione. 20149 Milano (MI) – Italy, +39 0831 635005 +39 0831 681215 info@studioamica.it info@pec.studioamica.it, Software SaaS qualificato da AgID - Clicca qui per accedere al nostro catalogo dei servizi Cloud qualificati per la PA. Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per Partecipazione alle gare e imposta di bollo : il DPR 26 ottobre 1972, n. 63. La c.d. Via Giordano, 56 L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta n. 321 del 25 luglio 2019, ha fornito rilevanti chiarimenti in merito alle modalità di assolvimento dell’Imposta di bollo sui contratti pubblici e relativi allegati formati all’interno del “Mepa”. Risposta affertamitva. 15 del D.P.R. Imposta Bollo Offerte Appalti: arrivano importanti indicazioni sull’argomento direttamente dall’Agenzia delle Entrate.. Nella sua domanda, il contribuente ha anche fatto presente che per il pagamento della suddetta imposta di bollo è da escludere il modello 24 (il cui uso non è previsto dall'Agenzia delle Entrate per le fattispecie che contemplano la domanda di partecipazione alle gare) e che il servizio @e.bollo non risulta ancora utilizzabile. Secondo quanto chiarito in merito al caso analizzato nell’interpello, si ritiene che l’offerta economica, presentata nelle procedure di gara telematica per l’affidamento di lavori, non debba essere assoggettata ad imposta di bollo, poichè si tratta di scrittura privata con la quale si creano rapporti giuridici, in coerenza con quanto chiarito a proposito delle procedure di acquisto di beni e servizi tramite il mercato elettronico. Ciò non esclude che, qualora il debitore non risieda in Italia (come nel caso di specie), si possa utilizzare il medesimo codice IBAN per effettuare il pagamento dell'imposta di bollo. Distinti … Imposta di bollo 05/03/2015 SFOGLIA GLI ARTICOLI CON UN TOUCH. L’Agenzia delle Entrate torna sull’applicabilità dell’imposta di bollo sulle istanze di partecipazione alle gare pubbliche, nella Risposta n.7/E del 5 gennaio 2021, relativa ad un’istanza d’interpello in materia formulata da un’impresa. Utilizzato da Facebook per fornire una serie di prodotti pubblicitari come offerte in tempo reale da inserzionisti terzi. Relativamente al trattamento tributario da riservare, ai fini dell’imposta di bollo, ai capitolati oggetto del presente quesito, si osserva che tali documenti poiché disciplinano particolari aspetti del contratto, sono riconducibili alle tipologie di cui al citato articolo 2 della Tariffa, parte prima, allegata al … L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi. L'impresa straniera che volesse partecipare alle procedure di gara gestite con sistemi telematici, come può effettuare il pagamento dell'imposta di bollo prevista? Memorizza lo stato del consenso ai cookie dell'utente per il dominio corrente. A cura di redazione lentepubblica.it del 06/11/2019. L'Agenzia delle Entrate risponde al quesito sulle modalità di pagamento dell'imposta di bollo per la partecipazione alle gare da un'impresa straniera 14/09/2020 Al riguardo, l’Agenzia delle Entrate, nella Risposta 7/E/2021 chiarisce che non devono essere assoggettate ad imposta di bollo: Le esenzioni dal pagamento dell'imposta di bollo sono individuate dal Decreto del Presidente della Repubblica 26/10/1972, n. 642, all.B: [Sono esenti dall'imposta di bollo in modo assoluto] Art. il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Utilizzato da Google Analytics per limitare la frequenza delle richieste. 642/1972. In particolare, ai fini che qui interessano, la citata Risoluzione n. 96/2013 (richiamata nella Risposta n. 35/2018) ha chiarito che. Gli operatori economici esteri, per versare l’imposta di bollo relativa alle gare di appalto indette nel nostro Paese, in alternativa alla nomina di un rappresentante fiscale in Italia oppure all'identificazione diretta, possono effettuare il pagamento del tributo tramite bonifico bancario utilizzando il codice Iban IT07Y0100003245348008120501. Con il sempre maggior ricorso alle aste elettroniche anche per aggiudicare gli appalti di lavori pubblici, si pone il problema dell’assolvimento dell’imposta di bollo. La direzione provinciale di Trento dell’Agenzia delle Entrate ha fornito importanti chiarimenti, tramite l’interpello n. 906-101/2019, sull’Imposta di Bollo relativa alle Offerte Economiche nelle gare d’Appalto. Il codice IBAN per pagare l'imposta di bollo tramite bonifico IT07Y0100003245348008120501 è, in generale, utilizzabile per la registrazione di alcuni atti e contratti. “Legge di Stabilità per l’anno 2014” (legge 27.12.2013, n. 147) contiene, fra l'altro, diverse disposizioni che modificano il DPR 26.10.1972, n. 642 (Disciplina dell’imposta di bollo).Dette disposizione sono entrate in vigore dal 1° gennaio 2014. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla cookie policy. L’imposta di bollo si applica unicamente al contratto di appalto, stipulato ad avvenuta aggiudicazione, e ai documenti facenti parte integrale del contratto, ivi compresa l’offerta economica, sempre che non rientrino nell’articolo 28 della Tariffa, Parte seconda, allegata al DPR n. 642/1972. PAGAMENTO DELL’IMPOSTA DI BOLLO. Registra un ID univoco utilizzato per generare dati statistici su come il visitatore utilizza il sito internet senza mascheramento dell'ip. I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima. Oggetto: imposta di bollo sulle istanze di partecipazione a gare. “le offerte economiche presentate dagli operatori che non sono seguite dall’accettazione da parte della Pubblica amministrazione non sono, invece, rilevanti ai fini dell’applicazione dell’imposta di bollo. In particolare, secondo quanto precisato con la risoluzione 97/E del 2002, sono soggetti all’imposta di bollo nella misura di … L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi. il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. I codici per il pagamento dell’imposta di bollo tramite F23 o F24 devono essere forniti dall’Agenzia delle Entrate. I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie. Prima di addentrarci nelle modalità di acquisto e di impiego della marca da bollo telematica, cerchiamo di capire di cosa si tratta.La marca da bollo, come è noto, rappresenta il certificato di pagamento dell’imposta di bollo.Il suo valore può variare, a seconda delle disposizione di legge, da documento a documento. 3 della Tariffa parte prima allegata al D.P.R. 16. L’imposta di bollo si applica unicamente al contratto di appalto, stipulato ad avvenuta aggiudicazione, e ai documenti facenti parte integrale del contratto, ivi compresa l’offerta economica, sempre che non rientrino nell’articolo 28 della Tariffa, Parte seconda, allegata al DPR n. 642/1972. 10. ... ha proposto un interpello all’Agenzia delle Entrate deducendo chele imprese che partecipano alle pubbliche gare , dovendo produrre una serie di documenti che sono soggetti all’imposta di bollo ai sensi del DPR n. … È una delle novità contenute nel decreto Mef del 4 dicembre 2020 relativo alle “Modifiche alle modalita' di assolvimento dell'imposta di bollo sulle fatture elettroniche e individuazione delle procedure di recupero dell'imposta di bollo non versata”. L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la risposta a interpello n. 332 del 10 settembre 2020 riguardante il pagamento dell’imposta di bollo dall'estero per partecipazioni a gare. Via Giordano, 56 Per completezza si ricorda, inoltre, che per i contratti d’appalto pubblici conclusi in modalità digitale e registrati mediante procedure telematiche [6],l’imposta di bollo si applica, nella misura forfettaria di 45 euro, a prescindere dalle dimensioni del documento [7][8]. È questa la domanda a cui ha risposto l'Agenzia delle Entrate con risposta n. 332 del 10 settembre 2020 che ha fatto luce sulle modalità di pagamento previste per l'imposta di bollo necessaria per la partecipazione alle gare gestite con sistemi telematici (Consip, Arca della Regione Lombardia, IntercentER della Regione Emilia Romagna e Start della Regione Toscana, solo per citarne alcune). I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. La circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 96/E del 16/12/2013 prevede che le offerte telematiche sono da considerare quali proposte contrattuali, e quindi esenti da bollo. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla cookie policy. In particolare, l'istante ha fatto presente le difficoltà nel pagamento dell'imposta di bollo per le imprese che non hanno sede in Italia e, quindi, impossibilitate ad utilizzare il modello F23, in quanto non in possesso di un codice fiscale rilasciato in Italia. Cookie di sicurezza per la verifica del submit di ogni form presente nel sito web. A seguito dell’interpello presentato dalla Provincia Autonoma di Trento, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che vanno assoggettate all’imposta di bollo solo quando sono seguite da accettazione da parte dell’amministrazione. In primo luogo con la Risoluzione 16/12/2013, n. 96/E. dell’imposta di bollo sugli allegati al contratto di appalto, e per quali l’Agenzia delle entrate si è già espressa con le Risoluzioni n. 97/E del 2002 e n. 71/E del 2003. Si tratta, infatti, di mere proposte contrattuali; la cui validità permane fino al termine indicato dalla procedura, che non producono Effetti giuridici qualora non seguite dall’accettazione’. Selezionare la modalità di assolvimento imposta di bollo utilizzata: Inserendo la propria offerta economica e poi premendo “inserisci” viene generato il documento “Modello – offerta Più recentemente si è pronunciata con la Risposta n. 35 del 12 ottobre 2018. Utilizzato da Google Analytics per limitare la frequenza delle richieste. Con riferimento al punto 9.1.3. 26 ottobre 1972, n. 642, il quale, all’articolo 1, dispone che “Sono soggetti all’imposta (…) gli atti, documenti e registri indicati nell’annessa tariffa”. DICHIARA ( che, ad integrazione del documento, l’imposta di bollo è stata assolta tramite apposizione del contrassegno telematico su questo cartaceo trattenuto, in originale, presso il mittente, a disposizione degli organi di controllo. Va peraltro ricordato che, quando si tratta di contratti con la P.A., l’articolo 8 D.P.R. Partecipazione alle gare e imposta di bollo: l'interpello all'Agenzia delle Entrate. La legge n. 71/2013 ha stabilito un aumento degli importi dell’imposta di bollo, salita da 1,81 euro a 2 euro e da 14,62 euro a 16 euro. Con riferimento all’assolvimento dell’imposta di bollo mediante l’utilizzo del modello F23, si precisa che, come indicato al Paragrafo 7 del Disciplinare, è richiesta la compilazione dei campi 4, 5, 6, 11 e 12. Con il Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 3 febbraio 2015 viene estesa la modalità di versamento di cui all’art. Ha concluso poi affermando che, nel caso in cui dette offerte abbiano anche la natura di istanze alla Pubblica Amministrazione per la partecipazione alle gare di appalto, le stesse sono soggette ad imposta di bollo ai sensi dell’art. Preserva gli stati dell'utente nelle diverse pagine del sito. Preserva gli stati dell'utente nelle diverse pagine del sito. ... gli acquisti di beni e servizi sono gestiti in modalità elettronica attraverso l’utilizzo di piattaforme telematiche in cui, ... L’imposta di bollo è disciplinata dal d.P.R. Nel caso di presentazione di istanze per mezzo PEC, che prevedano l’assolvimento dell’imposta di bollo, ai sensi del D.P.R. I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. Atti e documenti posti in essere da amministrazioni dello Stato, regioni, province, comuni, loro consorzi e associazioni, nonché comunità montane sempreché vengano tra loro scambiati. Si precisa, comunque, che nel caso in cui non si sia provveduto all’assolvimento del bollo o siano state apposte le marche da bollo telematiche sul cartaceo verranno richieste le … Si parte da un mese in più, dal 1° gennaio 2021, per il versamento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche. Con la Risposta dell’Agenzia delle Entrate n. 7 del 5 gennaio 2021 sono stati forniti chiarimenti in merito all’applicazione dell’Imposta di bollo su Istanze di partecipazione a gare e offerte economiche con riferimento a indagini di mercato, procedure negoziate e affidamenti diretti.